Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 22 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

De Santis: "Votazione di portata storica sul Luglio Musicale" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

De Santis: "Votazione di portata storica sul Luglio Musicale"

04 Agosto 2016 16:34, di Ornella Fulco
De Santis: "Votazione di portata storica sul Luglio Musicale"
Attualità
visite 505

"Votazione di portata storica", così Giovanni De Santis, consigliere delegato del Luglio Musicale, definisce - a caldo - la decisione del Consiglio comunale che, con 14 voti favorevoli e 4 astenuti, ha approvato la mozione riguardante le modifiche allo statuto dell'Ente. Ci sono volute due sedute, quella di lunedì scorso e quella di oggi perchè il massimo consesso cittadino prendesse la sua decisione e sulla questione non sono mancati gli strali polemici dell'opposizione nei confronti del sindaco Damiano e della sua amministrazione. In questo modo le modifiche allo statuto del Luglio Musicale, apportate nel 1990, nel 2009  e nel 2014, mai discusse e votate in aula, sono state ratificate e si consolida e definisce la dotazione finanziaria, pari a 430 mila euro all'anno, che dovrà essere corrisposta dal Comune. La somma dovrà, secondo le modifiche approvate, essere corrisposta in due tranche di 215mila euro, versate entro il 31 gennaio ed entro il 31 luglio di ogni anno. L’atto deliberativo è stato approvato con il parere contrario del Ragioniere capo Gioacchino Petrusa che ha ribadito, i lavori consiliari di lunedì scorso, che l’amministrazione comunale non ha, al momento, le risorse necessarie che dovranno, in ogni caso, essere indicate nel bilancio di previsione 2016 che è in fase di redazione. Al momento il Comune ha versato al Luglio Musicale 75 mila euro su una dotazione di 300 mila, ridotta rispetto a quella standard, corrisposta per oltre dieci anni, per sostenere la Biblioteca Fardelliana. "Con la decisione odierna - prosegue De Santis - non solo si definisce con certezza la dotazione finanziaria che il Comune dovrà corrispondere al Luglio Musicale ma si consente una proiezione pluriennale dell'attività dell'Ente. Finora si è sempre lavorato, di anno in anno, nell'incertezza e con lo spettro del bilancio". "Adesso - conclude il consigliere delegato - dobbiamo impegnarci per capire come e cosa possiamo salvare della stagione lirica estiva e realizzando anche qualcosa nell'autunno-inverno, magari utilizzando l'auditorium del Conservatorio "Scontrino" o il teatro "Tito Marrone". In tal senso sto avviando interlocuzioni atteso che, per quanto riguarda il teatro, tutti gli arredi, il sipario sono di proprietà del Luglio Musicale. Dovremo fare di necessità virtù per garantire il completamento della stagione lirica e beneficiare, in tal modo, del contributo del Ministero anche per il 2016".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings