Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 19 Luglio 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Di corsa in città per ricordare il carabiniere Morici ucciso dalla mafia - Trapani Oggi

0 Commenti

3

6

0

3

1

Testo

Stampa

barraco
Attualità
Trapani

Di corsa in città per ricordare il carabiniere Morici ucciso dalla mafia

15 Maggio 2018 12:17, di Ornella Fulco
Di corsa in città per ricordare il carabiniere Morici ucciso dalla mafia
Attualità
visite 399

Presentata stamane, nella sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Trapani, la quinta edizione del "Memorial Pietro Morici", la corsa podistica organizzata in ricordo del carabiniere scelto Pietro Morici, originario di Valderice, rimasto vittima di un attentato mafioso, avvenuto a Palermo il 13 giugno 1983, insieme al capitano Mario D'Aleo e all’appuntato Giuseppe Bommarito. "Il messaggio che vogliamo dare con questa iniziativa - ha detto il prefetto di Trapani Darco Pellos - è duplice: da un lato ricordare il sacrificio di Morici e di tutti coloro che, come lui, hanno il coraggio di restare al loro posto per compiere il loro dovere, eroi della quotidianità che difendono i nostri valori, dall'altro quello che i mafiosi che lo hanno ucciso, insieme ai suoi colleghi, non contano niente per la comunità di questo territorio. Noi siamo qui per combattere ogni giorno Cosa nostra e per questo voglio ringraziare tutte le forze dell'ordine e la magistratura". "Quello di domenica prossima - ha sottolineato il colonnello Stefano Russo, comandante provinciale dei Carabinieri - sarà una delle tre iniziative con cui Pietro Morici sarà onorato. Oltre alla gara, infatti, grazie all'iniziativa del Comune di Valderice, si svolgeranno un convegno e sarà collocata una stele in sua memoria nella piazza principale del paese". Russo ha reso noto che la somma ricavata dalla tassa di iscrizione alla gara, valida come prova del Campionato italiano e di quello regionale siciliano della UISP, sarà devoluta, al netto delle spese di organizzazione della manifestazione, all'associazione "Il Solco" di Valderice che si occupa di persone disabili. Il sindaco di Valderice, Mino Spezia, ha ricordato che, oltre al supporto alla gara, l'amministrazione comunale ha organizzato, per il prossimo 13 giugno, un convegno a cui parteciperanno i massimi esponenti dell'Arma dei Carabinieri a livello regionale e nazionale, e farà collocare, in piazza Cristo Re, una stele in ricordo di Morici. Alla gara podistica, la cui partenza è prevista per le ore 10, prenderà parte anche una nutrita rappresentativa dei Bersaglieri di Trapani, come ha anticipato il comandante del 6° Reggimento, il colonnello Agostino Piccirillo. I fanti piumati saranno impegnati anche nella logistica a supporto della manifestazione e la loro Fanfara si esibirà per i presenti. Anche i Vigili del Fuoco, ha annunciato il loro comandante provinciale Giuseppe Merendino, parteciperanno con circa 50 atleti e metteranno in mostra alcuni mezzi in dotazione. Stand di tutte le forze dell'ordine saranno allestiti nell'area partenza/arrivo. Alla competizione sono attesi almeno 500 partecipanti di cui un centinaio provenienti da altre regioni italiane. L’edizione di quest’anno, che cade nel 35° anniversario della strage mafiosa, vedrà il percorso di gara allungarsi di 200 metri per arrivare alla distanza di 10 chilometri pari a quella percorsa dai tre militari dell'Arma dalla caserma di Monreale alla via Scobar a Palermo dove furono uccisi. "Abbiamo cominciato ad organizzare questa gara - ha detto la responsabile di Libera Gisella Mammo Zagarella - grazie all'idea della nostra Vita Polisano, per rinnovare la memoria di alcune vittime della mafia che rischiavano di essere dimenticate. All'inizio eravamo solo UISP e Libera, poi man mano si sono giunte altre importanti realtà, come testimoniano i loghi sulla locandina di questa edizione. Credo che questo sia un risultato importante. Noi abbiamo sempre creduto nel valore del fare memoria e nell'impegno oltre che nel fare rete. Questo percorso di crescita della manifestazione è la dimostrazione che siamo sulla strada giusta". "Abbiamo lavorato per rendere anche accattivante la manifestazione - ha commentato ancora il colonnello Russo - perché oltre all'aspetto sociale e sportivo questa può essere un bel biglietto da visita per questo territorio meraviglioso. Trapani non è solo mafia o delinquenza, ci sono tante opportunità che vengono dalla natura, dalla sua storia". Sull'aspetto della "propaganda positiva" per la città ha puntato anche il commissario straordinario del Comune Francesco Messineo che ha anche annunciato che l'amministrazione comunale sarà rappresentata in gara dal vice commissario Salvatore Buscemi che indosserà una maglia apposita. "La gara podistica, ha spiegato il presidente del Comitato provinciale UISP Francesco Ciulla - avrà come punto di partenza e di arrivo la sede del Comando provinciale dei Carabinieri in via Orlandini e il percorso si articolerà per le vie del centro storico trapanese toccando i palazzi istituzionali della città". Organizzatori dell’evento sportivo, nelle loro varie articolazioni, sono quest'anno, il Comitato Territoriale UISP, la Delegazione trapanese del CONI, l’associazione Libera, l’Arma dei Carabinieri, il 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani, i Vigili del Fuoco, i Comuni di Trapani e Valderice.

© Riproduzione riservata

Commenti
Di corsa in città per ricordare il carabiniere Morici ucciso dalla mafia
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie