Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 08 Marzo 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Disastro Trapani, Catanzaro rimonta tre reti - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

1

1

1

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Disastro Trapani, Catanzaro rimonta tre reti

23 Ottobre 2017 23:47, di Salvatore Morselli
Disastro Trapani, Catanzaro rimonta tre reti
Sport
visite 675

Dopo la figura barbina rimediata a Fondi, il Trapani ripete una prestazione negativa facendosi agguantare dal Catanzaro dopo essere stato in vantaggio di ben tre gol. Una prestazione buona ne primo tempo giocato in modo quasi perfetto, cui è seguita una ripresa disastrosa, quando ha subito oltremisura il ritorno degli ospiti. ll Trapani ha necessità di vincere e convincere, di fronte  un Catanzaro che ha avuto il pregio di non arroccarsi in difesa, come hanno fatto le altre squadre scese al Provinciale, cercando di proporre gioco e di mettere in difficoltà i padroni di casa. Davide Dionigi decide di giocarsela e mette in campo un 4-4-2 dinamico,   cercando di contenere gli arrembaggi della squadra di Calori e poi di ripartire in velocità per prendere di infilata i difensori granata. Una tattica che funziona perfettamente per i primi venti minuti quando i catanzaresi , pur soffrendo Reginaldo e compagni, hanno due ghiotte palle gol per passare in vantaggio. Poi, subito il gol del giocatore brasiliano ex Fiorentina, l’undici calabrese si  inceppato ed in appena nove minuti ha preso altri due reti che di fatto hanno chiuso la partita. I tifosi in apertura della gara hanno salutato calorosamente Emanuele Nordi, estremo difensore granata dal 2012 al 2014. Pronti via e Trapani vicino al gol con Marras che rimetta palla al centro dove Murano è in ritardo . Poi, al 2’,  ci prova Maracchi, ma la palla è ancora fuori .Al 7’ è Reginaldo che va via a destra e mette palla sul versante opposto, ancora Murano in ritardo. Risponde immediatamente il Catanzaro con una ripartenza di Letizia che resiste alla pressione, libera a  destra Infantino che tutto solo spara alto. Al 12’ gran botta di Maracchi appena fuori area, Nordi ci mette i guantoni e salva in angolo. I padroni di casa spingono con veemenza, ma Catanzaro resiste ed al 15’ punge con Letizia che in contropiede dà palla ancora a Infantino cui Furlan strappa la sfera dai piedi. Immediata risposta ancora del Trapani ed è sempre Reginaldo, al 18’, che da sinistra serve un pallone a Murano che di testa, debolmente, mette tra le mani di Nordi. Catanzaro serra le fila ma al 23’ capitola, Reginaldo dal limite dell’area infila la sfera alla destra di Nordi proteso vanamente in tuffo. I granata raddoppiano al 29’ con Bastoni che da circa  30 metri mette palla sotto la traversa dove Nordi non può arrivare.  Il Catanzaro va nel pallone e Trapani la punisce ancora al 32’: Marras libera Maracchi che mette palla alle spalle di un Nordi stordito dalle maglie granata che gli spuntano da tutte le parti. Poi al 33’deve ringraziare la traversa se i granata non calano il poker, visto che il tiro di Maracchi si infrange sul legno. I tre gol di vantaggio fanno tirare un po’ il fiato ai padroni di casa e il Catanzaro cerca di costruire qualche azione offensiva, ma Letizia e Infantino non ricevono palloni giocabili. Partita chiusa? Per nulla. Nel secondo tempo entrano i tifosi del Catanzaro e portano bene ai propri beniamini  visto che Zanini al 61’ accorcia le distanze con un sinistro che va a finire all’incrocio dei pali. Passano 4 minuti ed al 65’ Zanini da destra rimetta palla a centro area, come un falco Infantino brucia tutti e riapre la partita.  Calori inizia a sbracciarsi,  richiama Bastoni e mette dentro Girasole, mentre Dionigi, fermo in piedi davanti alla sua panchina, da indicazioni ai suoi invitandoli a continuare a pressare. Indicazione che da i suoi frutti perché al 75’, sugli sviluppi di calcio d’angolo, Onescu brucia tutti e mette dentro il pallone del pareggio. Il Trapani stordito spinge avanti, ma rischia grosso al 77’ quando Zanini, in contropiede quattro contro due, va al tiro ma Furlan si oppone in angolo. La partita si in fiamma, ambedue le squadre cercano la vittoria e si hanno continui ribaltamenti di fronte. All’82’ botta di Murano in area catanzarese, ma la folta difesa ospite regge. Come regge Nordi che effettua una grande parata su tiro di Palumbo all’87 deviando in angolo. Catanzaro resiste e porta a casa un punto prezioso che premia la voglia di giocare dell’undici di Dionigi.   Trapani – Catanzaro 3- 3 Trapani:  Furlan 5,5 Silvestri 5,5, Pagliarulo 5,5, Legittimo 5,5, Rizzo 6 (70’ Visconti 5,5), Maracchi 6 (90’ Steffé sv)  Bastoni 6 (65’ Girasole 6) Palumbo 6, Marras 6, Reginaldo 6,5, Murano 5 (90’ Evacuo sv) A disposizione: Pacini, Ferrara, Bajic, Evacuo, Girasole, Steffé, Canino, Dambros, Visconti,  Valenti, Murano all.re Alessandro Calori Catanzaro:  Nordi 6,5, Marin 6, Zanini 7, Gambaretti  Imperiale 6, Di Nunzio 6, Riggio 6, Onescu 6,5, Benedetti 6, Letizia 6 (59’ Kanis 6), Infantino 6,5 (85’ Lukanovic sv) A disposizione Marcantognini, Nicoletti, Cunzi, Marchetti, Kanis, Pellegrino, Dirri, Lukanovic, Puntorieri, all.re Davide Dionigi Arbitro: Annaloro di Collegno, assistenti Marinenza dell’Aquila e Ruggieri di Pescara. Reti. Reginaldo al 23’, Bastoni al 29’,  Maracchi al 32’, Zanini al 61’, Infantino al 65’ , Onescu al 75’. Note: spettatori 3785 per un incasso di 26.624  ammonito Evacuo per il Trapani, Kanis per il Catanzaro angoli  8 a 2 per il Trapani, recupero 0/3 ,  

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings