Trapani Oggi

Droga e armi in casa, arrestato 33enne - Trapani Oggi

Marsala | Cronaca

Droga e armi in casa, arrestato 33enne

09 Settembre 2014 12:00, di Ornella Fulco
visite 452

Cercavano armi, munizioni e altro materiale esplodente gli uomini della Sezione anti rapina della Squadra Mobile di Trapani che, nella mattinata di ie...

Cercavano armi, munizioni e altro materiale esplodente gli uomini della Sezione anti rapina della Squadra Mobile di Trapani che, nella mattinata di ieri, hanno effettuato - a Marsala - una perquisizione nell'abitazione di Pietro Bonafede, 33 anni, e si sono trovati davanti anche una piantagione di Cannabis indica che l'uomo aveva impiantato, per produrre marijuana, nel suo giardino. All'interno dell’abitazione sono stati, dapprima, rinvenuti un fucile, risultato rubato nel 2011 in un’abitazione di Marsala, una pistola con matricola abrasa, una carabina ad aria compressa e 86 cartucce detenute illegalmente, tra cui una munizione da guerra. Durante le ricerche, poi, il ritrovamento inaspettato di un recipiente contenente marijuana, essiccata e pronta per la commercializzazione, di alcuni involucri in plastica contenenti infiorescenze di Cannabis e di due bilance elettroniche utilizzate, verosimilmente, per la pesatura della sostanza. La perquisizione, a questo punto, è stata estesa all’appezzamento di terreno vicino all’abitazione dove crescevano 45 piante di Cannabis indica, alcune delle quali dell'altezza di oltre 2 metri, parzialmente occultate all'interno di una una struttura muraria, priva di tetto, a protezione della quale era stata creata una copertura di paglia. Pietro Bonafede è stato arrestato per i reati di coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente del tipo marijuana, ricettazione di un’arma comune da sparo e detenzione di arma clandestina. Su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica Giulia D'Alessandro, l'uomo è stato sottoposto ai domiciliari. Sul posto sono giunti gli esperti della Polizia Scientifica per i rilievi fotografici. Le indagini proseguono per accertare se vi siano altre persone coinvolte nell'attività di coltivazione e produzione dello stupefacente che è stato sottoposto a sequestro.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie