Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 17 Agosto 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Droga nel contatore dell'acqua, arrestato un 36enne - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

barraco
Cronaca
Castellammare del Golfo

Droga nel contatore dell'acqua, arrestato un 36enne

05 Febbraio 2019 09:36, di Ornella Fulco
Droga nel contatore dell'acqua, arrestato un 36enne
Cronaca
visite 1137

Era ritenuto uno dei principali spacciatori di stupefacenti sulla piazza di Castellammare del Golfo e, in particolare, dei ragazzi che animano la movida cittadina. A finire in manette, ad opera dei Carabinieri, nella notte tra sabato 2 e domenica 3 febbraio, il 36enne Ambrogio Longo, di Castellammare del Golfo,  già noto per i suoi precedenti di polizia.
L'uomo era stato notato spesso, intento ad oziare, nei pressi di una panchina ubicata ai “quattro canti” di Castellammare del Golfo, in piena zona movida e, in più occasioni, avvicinarsi ad una vecchia costruzione per armeggiare in corrispondenza di una fessura del muro.
I suoi movimenti avevano insospettito i militari dell'Arma che hanno organizzato appostamenti e controlli in prossimità del vecchio edificio sito nella centralissima via Speranza.
Durante l’ultimo dei servizi di osservazione, effettuato nella serata di sabato, i Carabinieri hanno visto Longo prelevare un involucro dalla fessura e spostarlo una ventina di metri più avanti, in corrispondenza del vano che ospita un contatore dell’acqua. 
A quel punto lo hanno pedinato notando che l'uomo, dopo aver raggiunto a piedi corso Garibaldi, ha incontrato un individuo già segnalato quale assuntore di stupefacenti. Considerato che le circostanze e il comportamento facevano ritenere molto probabile che si stesse verificando uno scambio di droga tra i due, i militari sono usciti allo scoperto e, dopo essersi identificati, hanno effettuato una perquisizione personale dei due oltre che del vano destinato ad alloggio del contatore dell’acqua e poi della fessura nel muro dell’abitazione diroccata.
Addosso a Longo è stata trovata solo una ingente somma di denaro della quale non è riuscito a spiegare la provenienza mentre, all’interno del vano del contatore dell’acqua c'erano 13 dosi di cocaina (per un totale di 6 grammi), 2 di hashish (4 grammi) e una di marijuana (2 grammi), già confezionate e pronte per essere vendute. È apparso evidente che l’involucro contenente le varie sostanze stupefacenti, originariamente conservato nella crepa dell’abitazione di via Speranza, era stato poco prima spostato dall'uomo nel vano contatore, dato che la successiva perquisizione della struttura muraria non ha portato al ritrovamento di altra droga.
Ambrogio Longo è stato tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, posto agli arresti domiciliari nella sua abitazione in attesa del processo per direttissima svoltosi ieri al Tribunale di Trapani. Oltre a convalidare l’arresto il giudice ha disposto l’applicazione nei suoi confronti della misura cautelare degli arresti domiciliari.
L'arresto è ritenuto dagli investigatori dell'Arma particolarmente significativo nella lotta allo spaccio ai giovani e giovanissimi a Castellammare del Golfo, considerando che Longo è molto conosciuto in città e ritenuto, da sempre, uno dei principali fornitori al dettaglio di stupefacenti. Se fino alla serata di sabato ciò poteva apparire solo un'ipotesi, l’attività dei Carabinieri ha consentito di svelare, invece, la sua attività illecita.
 

© Riproduzione riservata

Commenti
Droga nel contatore dell'acqua, arrestato un 36enne
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie