Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 28 Gennaio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Eritrine, avviati gli accertamenti per una nuova perizia commissionata dal Comune - Trapani Oggi

0 Commenti

3

3

1

0

1

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Eritrine, avviati gli accertamenti per una nuova perizia commissionata dal Comune

09 Dicembre 2017 11:39, di Ornella Fulco
Eritrine, avviati gli accertamenti per una nuova perizia commissionata dal Comune
Attualità
visite 483

Avviati, lo scorso 4 dicembre, gli accertamenti sulle piante di Eritrina di viale Duca d'Aosta, piazza Vittorio Veneto e via Salvatore Calvino. L'attività, come previsto dalla convenzione sottoscrittta dal Comune con il Dipartimento di Scienza Agrarie Alimentari e Forestali dell'Università degli Studi di Palermo, è necessaria per stilare la consulenza tecnico-scientifica - affidata al professore Giuseppe Barbera - finalizzata al recupero e alla messa in sicurezza degli alberi. Come si ricorderà l'amministrazione Damiano, in base alle perizie commissionate, aveva avviato una campagna di abbattimento, in base al criterio di tutela dell'incolumità pubblica, che è stata sospesa solo grazie alle proteste di un gruppo di cittadini, riunitisi poi nel "Comitato pro Eritrine", e alle contro perizie presentate che mettevano in discussione, nella maggior parte dei casi, la necessità di eliminare gli alberi monumentali. I successivi incontri con il commissario straordinario del Comune, Francesco Messineo, hanno portato alla decisione di commissionare una nuova perizia nell'ottica, soprattutto, della cura e della manutenzione, in tutti i casi possibili, delle Eritrine. Intanto, dallo scorso 24 ottobre, i 38 esemplari di viale Duca d'Aosta, via Calvino e piazza Vittorio Veneto sono stati dichiarati "Alberi Monumentali" dal Corpo Forestale della Regione Siciliana. Un altro passo avanti per la tutela di questi alberi, poco noti nel resto d'Europa, che caratterizzano da tempo il paesaggio urbano trapanese. Le nuove indagini riguardano le verifiche di stabilità, visive e strumentali, su tutte le 38 piante e si tradurranno in indicazioni per la gestione straordinaria e ordinaria degli alberi al fine della loro salvaguardia e in valutazioni per il recupero paesaggistico delle aree interessate. Solo nei casi ritenuti irrecuperabili e pericolosi per l'incolumità pubblica si procederà all'abbattimento.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings