meteo Trapani 21°
Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 12 Novembre 2018

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Evasione fiscale, sequestrati beni ad imprenditore della pesca per 2,8 milioni di euro - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Hab
Cronaca
Mazara del Vallo

Evasione fiscale, sequestrati beni ad imprenditore della pesca per 2,8 milioni di euro

06 Novembre 2018 09:20, di Ornella Fulco
Evasione fiscale, sequestrati beni ad imprenditore della pesca per 2,8 milioni di euro
Cronaca
visite 1051

Maxi sequestro di beni, eseguito dai militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Mazara del Vallo su delega della Procura di 
Marsala, nei confronti di un 
imprenditore di Mazara del Vallo, titolare di una ditta di commercio all’ingrosso di prodotti della pesca, e della moglie. L'uomo, secondo le indagini delle Fiamme Gialle, avrebbe sottratto 
all’Erario imposte dirette e IVA per circa 2,8 milioni di euro.
La sua società, ora in fallimento e solo apparentemente amministrata dalla moglie ma di fatto gestita unicamente dell'imprenditore, avrebbe venduto in nero, dal 2014 al 2016,  prodotti della pesca per circa 15 milioni di euro. Nella contabilità sarebbero state annotate fatture false, emesse da altre due imprese “satelliti” con sede a Mazara che sono state sottoposte ad ispezione fiscale da parte dei finanzieri. 
I titolari di queste ditte, in particolare, si sarebbero prestate a “gonfiare” sistematicamente le fatture di vendita di prodotti della pesca, indicando quantità di pescato non riportate o superiori a quelle registrate nel giornale elettronico di bordo dei motopescherecci impiegati nelle battute di pesca. I due imprenditori sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Marsala per il reato di emissione di fatture per operazioni inesistenti.Il sequestro preventivo è stato eseguito, nella forma “per equivalente” fino all'ammontare delle imposte dirette e dell'IVA complessivamente evase, sulle disponibilità liquide e i beni mobili e immobili riconducibili all’imprenditore mazarese e alla moglie, tra cui un grosso fabbricato e un’abitazione civile a Mazara del Vallo e una villetta nella località balneare di Tonnarella.
Nonostante dell’elevato tenore di vita manifestato sia attraverso il possesso in leasing di un’auto di lusso e la disponibilità di numerosi immobili, ora finiti tutti sotto sequestro, i redditi dichiarati dall’imprenditore e dalla consorte, formalmente contitolare del capitale sociale della società, non hanno mai superato, a testa, i 15 mila euro annui.

© Riproduzione riservata

Commenti
Evasione fiscale, sequestrati beni ad imprenditore della pesca per 2,8 milioni di euro
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie