Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 28 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Favignana: bella e abbandonata a se stessa - Trapani Oggi

0 Commenti

2

2

1

1

0

Testo

Stampa

Attualità
Favignana

Favignana: bella e abbandonata a se stessa

14 Agosto 2020 12:22, di Redazione
Favignana: bella e abbandonata a se stessa
Attualità
visite 10243

Un'isola affascinante che ti strega, ma che, purtroppo, è abbandonata a sé stessa.E' quanto denuncia Felice Tommaso Di Salvo, esperto di comunicazione, anche nel settore delle Multiutility,  autore e analista televisivo  che ha lavorato con i principali programmi delle emittenti italiane e svizzere. 
Lo ha fatto trasmettendoci una nota che volentieri ospitiamo con l'intento che chi è preposto a trovare una soluzione ai problemi sollevati lo faccia al più presto, cosa di cui si avvantaggerebbe il decoro della cittadina e il turismo, fonte primaria dell'economia egusea. 
"Sono arrivato sull’isola il 3 di agosto. Si percepiscono subito sia la vocazione fortemente turistica quanto la sua inadeguatezza a coronarla. L’isola è infatti condannata a un turismo giornaliero o di soggiorni brevi. Basta guardare gli sbarchi dagli aliscafi: pochissimi passeggeri hanno bagagli. Quanto reggerà? Ristoranti e bar sembrano tutti pieni. Pagherà la filosofia del: “fin che la barca va…..”? Queste sono alcune delle molte cose drammaticamente stridenti: dettagli che fanno capire. Nella zona dove soggiorno c’è un gatto morto. Parliamo della passeggiata a mare, non di una zona isolata. Avverto gli operatori ecologici. So bene che il ritiro delle carcasse richiede procedure particolari, purché celeri, date le conseguenze. Speravo che qualcuno di loro avvertisse le autorità: niente! Eppure l’isola è abbastanza pulita. I resti dell’animale rimangono lì per diversi giorni nonostante le molte sollecitazioni al Comune e agli operatori. E’ un fatto di igiene pubblica, di decoro e anche di miasmi mefitici che riguardano tutta la zona. Venerdì 7 provo a telefonare io alla Polizia Locale. Sono le 18:30. Non risponde nessuno. Possibile che in piena stagione non ci sia un nucleo attivo dopo le 18?… possibile! Sabato 8 riprovo. Finalmente trovo un agente che mi garantisce che lunedì la carcassa sarà rimossa (domenica non si muove nessuno, turisti o non turisti). Lunedì, per sicurezza, passo personalmente in Comune, alla P.L: “la pratica è avviata: tutto sotto controllo”. Peccato che la carcassa resti dov’è, ma ora è scoppiata per i gas di putrefazione che si sono formati all’interno. La puzza aumenta. Martedì Idem. Oggi sono ripartito ma il gatto (quel che ne resta) è lì ormai da 10 gg. Resta lì anche un furgone arrugginito. E’ fermo in quel parcheggio da ormai due anni: “Manca chi lo rimuove” dicono i Vigili. La parte di costa più bella e vicina al centro è impraticabile: sfociano le fogne e il depuratore non funziona. Andare altrove! Il principale business dell’Isola è infatti l’affitto di bici e motorini. Dovrebbe essere contingentato ma molti operatori, che avrebbero il limite di 30 mezzi, ne mettono a disposizione 150, rompendo gli equilibri della concorrenza. Tutti sfrecciano pericolosamente e senza controllo. I carabinieri fanno quel che possono. Molto presente invece la Guardia di Finanza, il loro dovere è altro. In mare anche la Guardia Costiera lascia pericolosamente correre le moltissime infrazioni. L’isola sembra abbandonata a se stessa. Sarà per i recenti arresti o è una problema di trasandatezza? Da siciliano non posso che rammaricarmene. Eppure se ne potrebbero fare molte di cose per migliorarla a vantaggio di tutti.
Sin qui la lettera che pubblichiamo e che, speriamo, rimanga una voce isolata perché nessun altro abbia a segnalare disservizi in un'isola che, come tutte le realtà territoriali, merita attenzione e rispetto 
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings