Trapani Oggi

Festeggiati i 50 anni di sacerdozio di padre Ponte - Trapani Oggi

Marsala | Attualità

Festeggiati i 50 anni di sacerdozio di padre Ponte

21 Luglio 2014 13:07, di Niki Mazzara
visite 632

“Sono solo uno strumento nelle mani di Dio, un “ponte” attraverso il quale il Signore ha fatto passare la sua grazia e il suo amore a tanta gente. Son...

“Sono solo uno strumento nelle mani di Dio, un “ponte” attraverso il quale il Signore ha fatto passare la sua grazia e il suo amore a tanta gente. Sono così perché Dio, chiamandomi al suo servizio, mi ha fatto così. Il Signore mi ha avvolto sempre con il suo amore e la sua misericordia e non solo Lui, ma anche le persone che ho incontrato. Ho scoperto cosa significa fare il Pastore quando sono stato destinato alla guida della Comunità di Santa Rosalia a Mazara del Vallo. Voglio ringraziare tutti quanti in questi 50 anni di sacerdozio mi sono stati vicini. Ringrazio anche tutti i miei familiari, in particolare i miei genitori e principalmente mia madre e mia sorella, che mi hanno sostenuto in questa scelta”. Così si è espresso padre Ponte, sabato sera, al termine della celebrazione eucaristica in occasione della ricorrenza del suo 50esimo anniversario di sacerdozio. Prima in chiesa e poi in piazza oltre 5.000 fedeli gli hanno fatto festa. La messa è stata celebrata dal vescovo Domenico Mogavero con la partecipazione di numerosi altri parroci della diocesi. “Come un piccolo seme diviene possente albero, così padre Ponte è cresciuto divenendo guida di riferimento per le comunità che ha diretto con umiltà, impegno e soprattutto carità", ha sottolineato nella sua omelia il vescovo Mogavero. A don Ponte è giunta anche la benedizione di Papa Francesco, inviata attraverso il suo Segretario di Stato cardinale Pietro Parolin. Il telegramma è stato letto da don Giuseppe Inglese, vicario parrocchiale e coordinatore della macchina organizzativa dei festeggiamenti in onore del sacerdote. Significativi anche i messaggi di Monsignor Mariano Crociata, attuale Vescovo di Latina, che definisce Padre Ponte il “Primo decisivo formatore del suo percorso”; nonché di padre Francesco Fiorino, in rappresentanza del Presbiterio. “Nessuno, avendola incontrata - ha detto Giacoma Zizzo, segretaria del Consiglio pastorale - è andato via a mani vuote poiché tutti abbiamo ricevuto da Lei un sorriso, una parola di consolazione, una carezza, uno sguardo paterno, comunque e sempre una piccola attenzione. Mmentre tutti, avendola incontrata, ci siamo sentiti amati da Dio, lei, padre Ponte ci ha insegnato che in ogni uomo si incontra Gesù Cristo”. Dopo la messa, l’abbraccio dei fedeli attorno a una mega torta delle dimensioni di 2 metri e 50 per un metro e novanta. La più grande mai vista a Marsala.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie