Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 01 Agosto 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Festeggiato il 60° anniversario dell'autonomia comunale - Trapani Oggi

0 Commenti

5

0

1

1

4

Testo

Stampa

Attualità
Valderice

Festeggiato il 60° anniversario dell'autonomia comunale

28 Gennaio 2015 12:17, di Ornella Fulco
Festeggiato il 60° anniversario dell'autonomia comunale
Attualità
visite 359

Festeggiato stamane, in piazza Sandro Pertini, il 60° anniversario dell'autonomia del Comune di Valderice. La cerimonia, a cui hanno partecipato anche rappresentanze delle scolaresche cittadine, è stata animata dall'esibizione della Fanfara del Sesto Reggimento Bersaglieri di Trapani a cui è stata affidata, tra l'altro, l'esecuzione dell'Inno di Mameli, al momento dell'alzabandiera, e quella del "silenzio" in memoria dei caduti valdericini. Presenti alla celebrazione anche i sindaci di Erice, Buseto Palizzolo e Paceco. "La concessione dell'autonomia - ha ricordato il sindaco Mino Spezia - fu una conquista per questo territorio ma, oggi, la sfida per i piccoli centri come il nostro è quella, da un canto, di restare fedeli alle proprie radici, dall'altro, di misurarsi con una società sempre più globalizzata alla quale non possiamo né vogliamo sottrarci". La costruzione di un 'consorzio" di comuni del territorio - il cui primo passo è l'attuale Unione dei Comuni Elimo-ericini - che potrebbe, in una seconda fase, sfociare anche nella creazione di un unico comune, è la strada che l'attuale amministrazione ha annunciato di voler perseguire insieme con quelle dei comuni limitrofi. In questo senso profetiche risultano le parole pronunciate, nel 1956, da Vincenzo Badalucco, neo eletto presidente del Consiglio comunale di Valderice - citate da Spezia nel suo discorso - che sancirono il distacco dal comune di Erice: "Noi ci stacchiamo oggi da una vecchia e superata formula amministrativa non ci stacchiamo dalla popolazione Struttura economica, motivi morali e spirituali, vincoli di amicizia e fraternità permangono indissolubili non solo con Erice ma anche con San Vito, Custonaci, Buseto con la prospettiva e l'augurio di tornare ancora una volta insieme venendo tutti quanti a far parte di un quasi certo e futuro 'libero consorzio' dei Comuni del vecchio Ericino".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings