Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 12 Novembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Firmati incarichi quinquennali per sette nuovi primari ospedalieri - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

2

2

2

Testo

Stampa

Salute
Trapani

Firmati incarichi quinquennali per sette nuovi primari ospedalieri

21 Settembre 2017 16:46, di Redazione
Firmati incarichi quinquennali per sette nuovi primari ospedalieri
Salute
visite 304

Firmate oggi, dal commissario dell'Asp, Giovanni Bavetta le delibere di incarico a sette nuovi primari, nominati con incarico quinquennale. Si trattava di procedure concluse nel 2012 ma ferme in attesa dello sblocco delle assunzioni e che adesso giungono al termine. Queste le Unità operative complesse con i nuovi direttori: Oncologia medica ospedale "Sant'Antonio Abate" di Trapani - Filippo Zerilli; Urologia del "Sant'Antonio Abate di Trapani – Matteo Napoli; Urologia ospedale "Paolo Borsellino" di Marsala – Emanuele Caldarera; Riabilitazione ospedale "Vittorio Emanuele" di Salemi – Alessandra Adamo: Psichiatria dipartimentale Trapani e Pantelleria - Gaetano Vivona; Psichiatria dipartimentale Marsala-Mazara del Vallo – Luciano Asaro; Psichiatria dipartimentale Alcamo-Castelvetrano – Giuseppe Accardi. “Sei dei nuovi primari provengono già da questa Azienda – ha commentato Bavetta – e conosco bene le loro qualità, mentre un particolare benvenuto voglio dare al collega Caldarera, che proviene dall’ARNAS Civico di Palermo, che entra a far parte della nostra famiglia e che ha un curriculum nel campo della Chirurgia urologica di tutto rispetto. Un primario non deve essere solo un ottimo medico, ma anche un leader, con enormi responsabilità e deve saper superare ogni difficoltà. Stiamo completando l’aliquota d’assunzioni per i 2017 – ha concluso - così da avere un organico adeguato nei reparti, organici che completeremo nel 2018”.

© Riproduzione riservata

Commenti
Firmati incarichi quinquennali per sette nuovi primari ospedalieri
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie