Trapani Oggi

Furto di cavi alla diga "Baiata", arrestati tre Rumeni - Trapani Oggi

Paceco | Cronaca

Furto di cavi alla diga "Baiata", arrestati tre Rumeni

25 Novembre 2014 11:51, di Ornella Fulco
visite 449

Tre uomini di origine rumena, uno di 29 anni e due di 21, sono stati arrestati, dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Trapani, per furto aggravato di rame. I militari dell'Arma, in servizio di controllo del territorio di Paceco, deciso dopo una serie di furti avvenuti alla diga “Baiata”, nella notte tra domenica e lunedì scorsi, hanno intercettato una vettura sospetta con tre persone a bordo. Fermata e sottoposta a controllo, l'auto è risultata carica di matasse di rame zincato. I tre sono stati accompagnati, per ulteriori accertamenti, negli uffici della Compagnia Carabinieri di Trapani dove, inizialmente, hanno tentato di depistare le indagini dichiarando di aver rinvenuto il materiale abbandonato nelle campagne di Paceco. Gli accertamenti svolti dai Carabinieri hanno, invece, consentito di appurare che i cavi di rame erano stati asportati proprio dalla diga “Baiata”. I militari hanno, inoltre, scoperto un nascondiglio, ricavato sotto un ponticello nei pressi dell'invaso, dove erano state accatastate altre matasse di rame, asportate in precedenza, pronte per essere trasportate via. Chiarita la dinamica degli eventi, i tre sono stati dichiarati in arresto con l’accusa di furto aggravato. In totale sono stati recuperati più di 500 chilogrammi di rame. L’auto utilizzata dagli arrestati, con all’interno numerosi arnesi e utensili da lavoro, verosimilmente adoperati per tagliare e privare della guaina protettiva i cavi di rame, è stata sottoposta a sequestro. Dopo l'udienza di convalida davanti al Tribunale non è stata disposta alcuna misura cautelare nei loro confronti.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie