Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 02 Dicembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Furto in un bar, arrestato 35enne - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

0

2

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Furto in un bar, arrestato 35enne

20 Aprile 2016 16:24, di Ornella Fulco
Furto in un bar, arrestato 35enne
Cronaca
visite 318

Si erano introdotti in un bar di piazza Cimitero e avevano asportato una slot machine tentando poi di allontanarsi a bordo di un'auto per potersi impadronire del denaro che vi era custodito. A mandare a monte il piano del 35enne Fabio Messina e dei suoi complici sono stati gli agenti di una pattuglia della Volante. I poliziotti, nella notte tra domenica e lunedì scorsi, mentre transitavano in piazza Cimitero hanno notato un’auto ferma davanti ad un bar che, improvvisamente, a fari spenti si è messa in movimento. Ad insospettirli ulteriormente è stato il fatto che la targa del veicolo fosse coperta da un panno scuro per impedirne la lettura. Mentre si avvicinavano ulteriormente hanno notato che, dal portabagagli aperto, si intravedeva una slot machine. I malviventi, vistisi scoperti, hanno tentato la fuga prima a bordo dell'auto e, successivamente, dopo averla abbandonata, a piedi. Messina è stato aggiunto e bloccato all’interno di un cortile dove si era nascosto. Riconosciuto e sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un paio di guanti e di uno scaldacollo, utilizzati per nascondere la sua identità. Sull'auto, risultata rubata, sono stati rinvenuti arnesi da scasso che sono stati posti sotto sequestro. All'interno del bar sono stati riscontrati numerosi segni d’effrazione mentre le telecamere del sistema di videosorveglianza erano state rivolte verso l’alto per impedire la ripresa. Fabio Messina è stato, quindi, arrestato - in fragranza di reato - per furto aggravato in concorso con ignoti e denunciato per avere portato fuori dalla propria abitazione, senza giustificato motivo, oggetti atti allo scasso. L'uomo è stato condotto alla Casa circondariale a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Le indagini della Polizia proseguono per risalire all’identità dei suoi complici.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings