Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 05 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Gas, scattano gli aumenti (+2,3%), - Trapani Oggi

1 Commento

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Gas, scattano gli aumenti (+2,3%),

05 Gennaio 2019 15:56, di Alessandro De Bartolomeo
Contatori di gas
Attualità
visite 621

Dal primo di Gennaio e fino al 31 di marzo, la spesa per il gas metano nel mercato di tutela per una famiglia tipo, così come tradizionalmente definita, ossia quella con consumi non superiori ai 1400 metri cubi per anno, subirà un’aumento complessivo del +2,3% rispetto allo scorso trimestre (ottobre-dicembre 2018 -nda-). Lo ha comunicato  l’Arera (Autorità di regolazione energia reti ed ambiente).
A parte l’atteso aumento di inizio anno dal primo di Gennaio  sarà possibile però anche per le bollette del gas, e nei casi di rilevanti ritardi nella fatturazione per responsabilità del venditore o del distributore, eccepire la prescrizione e pagare solo gli importi fatturati relativi ai consumi più recenti di due anni. La riduzione della prescrizione da cinque a due anni era già prevista per le forniture elettriche dallo scorso 1° marzo. I venditori sono così tenuti ad informare il cliente della possibilità di eccepire gli importi prescrittibili e a fornire un format che faciliti la comunicazione della sua volontà di non pagare.
Dal nuovo anno il venditore di luce e gas dovrà quindi emettere una fattura contenente esclusivamente gli importi oggetto di prescrizione oppure darne separata e chiara evidenza all'interno di una fattura di periodo o di chiusura. In entrambi i casi, dovrà informare il cliente della possibilità di non pagare l'ammontare di tali importi mediante una pagina iniziale aggiuntiva di pronto utilizzo per eccepire la prescrizione, nonché indicare un recapito postale o fax e una mail a cui inviare tale comunicazione. In aggiunta a ciò, nel caso di presunta responsabilità del ritardo di fatturazione di consumi risalenti a più di due anni attribuibile al cliente, invece, il venditore dovrà indicare nella bolletta l'ammontare degli importi relativi a tali consumi - che devono essere pagati -, nonché i motivi della presunta responsabilità del cliente e le modalità per inviare un eventuale reclamo al venditore. Qualora il venditore rinunciasse autonomamente ai crediti prescrittibili, dovrà unicamente fornirne adeguata informativa al cliente

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings