Trapani Oggi

"Giornata della Memoria" con gli studenti alla caserma "Giannettino" [FOTO] - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

"Giornata della Memoria" con gli studenti alla caserma "Giannettino" [FOTO]

25 Gennaio 2019 17:26, di Redazione
visite 1961

Manifestazione organizzata dalla Prefettura in collaborazione con l'associazione Co.tu. le vi.

Un incontro con gli alunni delle scuole del Trapanese, stamane, alla Caserma "Giannettino" di Trapani, sede del 6° Reggimento Bersaglieri per  celebrare la Giornata della memoria delle vittime dello sterminio nazista. Alla manifestazione, realizzata in collaborazione con l’associazione “Contro tutte le violenze – CO.TU. le VI.”, hanno preso parte Autorità civili, militari, religiose e gli studenti degli Istituti scolastici "Fardella-Ximenes", "Calvino-Amico", "Sciascia-Bufalino", "Salvo-Buonarroti", "De Stefano", "Nasi", "Ciaccio Montalto", "Mazzini" e Pagoto".
Dopo i saluti introduttivi del cplonnello Massimo Di Pietro, comandante del Reggimento Bersaglieri, della presidente di CO.TU. le VI. Aurora Ranno e del prefetto Darco Pellos, sono seguite le relazioni del professore Renato Lo Schiavo e dell’ingegnere Giuseppe Massaro. Il prefetto Pellos ha rivolto un particolare saluto ai ragazzi delle scuole presenti e ha evidenziato l’importanza che nelle nuove generazioni si tenga vivo il ricordo di quanto è accaduto durante la seconda guerra mondiale, facendo riferimento alla nostra Carta Costituzionale che nell’art. 3 stabilisce il principio che tutti gli uomini sono uguali senza distinzione di sesso, razza o religione. Pellos si è soffermato anche sull’esigenza di contrastare il negazionismo che si diffonde anche attraverso internet ed in particolare i social che vorrebbero negare l’esistenza della Shoah. 
Assieme al sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto, il prefetto ha poi consegnato la "medaglia d'onore" a Giuseppe Bevilacqua,  che fu deportato ed internato nei campi di lavoro nazisti.
La manifestazione è stata arricchita dalla esibizione della Fanfara del 6° che ha eseguito alcuni brani del repertorio bersaglieresco concludendo con il brano "La vita è bella”, reso celebre dall'omonimo film di Roberto Benigni. 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie