Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 29 Novembre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Green Pass: sull'autotrasporto ogni giorno 70 milioni di extra costi - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità

Green Pass: sull'autotrasporto ogni giorno 70 milioni di extra costi

14 Ottobre 2021 16:34, di Redazione
Green Pass: sull'autotrasporto ogni giorno 70 milioni di extra costi
Attualità
visite 468

ROMA - Il green pass riverserà sulla testa delle imprese italiane di autotrasporto più di 70 milioni al giorno. Questa la previsione minima formulata oggi da Trasportounito che ha individuato anche le cause di questi maggiori costi, destinati a determinare un ulteriore elemento di crisi del settore.Fattori di costo che deriveranno dalla mancata produttività degli autisti che non saranno più impiegabili (e non sostituibili per carenza di personale). Secondo Maurizio Longo, segretario generale di Trasportounito, mancheranno all’appello circa 80.000 conducenti distribuiti su 98.000 imprese iscritte all’albo; ciò determinerà ritardi delle consegne, circa 320.000 ore/giorno in più rispetto allo standard giornaliero senza per ora calcolare l’incognita costituita dalla fluidità nei collegamenti stradali e intermodali o dai costi derivanti dalle necessarie procedure di riprogrammazione, amministrazione
burocratica e della gestione logistica.
Da domani ricordiamo che sarà obbligatorio il green pass per quasi tutti i lavoratori (con piccolissime eccezioni) sia del pubblico che del privato. E in queste ore si profila il rischio del blocco dei trasporti per l’alto numero di portuali e autotrasportatori non vaccinati.
Il nodo dei trasporti è tra i più difficili da sciogliere, in effetti, e si profila un venerdì di tensioni e di blocco dei trasporti. I numeri illustrati da Ivano Russo di Confetra sono impietosi: "La nostra confederazione raccoglie 400 mila autisti e stimiamo che il 30% non abbia il Green Pass».
La Fiap, federazione italiana autotrasportatori professionisti, spiega che «gli effetti negativi per le imprese di trasporto e logistica ricadranno soprattutto sulla collettività» e evidenzia il rischio dal 15 ottobre di scaffali vuoti, crisi dei carburanti e blocco delle industrie.
A Trieste è stato già annunciato il blocco, con il 40% di addetti sprovvisti di Green Pass.
I portuali palermitani che non posseggono il green pass sarebbero soltanto una trentina su un totale di 450 lavoratori in organico nelle due società che operano all'interno del Porto di Palermo: Portitalia e Osp. Una percentuale attorno al 7 per cento, "che non desta preoccupazione per l'operatività", sottolinea Giuseppe Todaro, presidente di Portitailia e Osp.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings