Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 08 Marzo 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Guardia di Finanza, giornata di studio sull'aggressione ai patrimoni illeciti - Trapani Oggi

0 Commenti

3

4

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Guardia di Finanza, giornata di studio sull'aggressione ai patrimoni illeciti

14 Maggio 2014 15:35, di Ornella Fulco
Guardia di Finanza, giornata di studio sull'aggressione ai patrimoni illeciti
Cronaca
visite 353

Una giornata di studio e approfondimento della normativa e delle tecniche investigative per l’applicazione delle misure di prevenzione previste dalla legislazione antimafia per l'aggressione ai patrimoni e alle attività imprenditoriali delle organizzazioni mafiose si è svolta ieri nella sede del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Trapani. Nel corso dell’incontro, a cui hanno partecipato il comandante regionale della Guardia di Finanza della Sicilia, generale Ignazio Gibilaro, il dottore Piero Grillo, presidente della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani, e la dottoressa Chiara Badalucco, sono state illustrate le principali disposizioni del codice antimafia, con particolare riferimento ai «presupposti soggettivi e oggettivi di applicazione delle misure di prevenzione e ai rapporti con le misure patrimoniali cautelari proprie del procedimento penale». Lo scorso 8 aprile, sempre presso il Comando provinciale di Trapani, si era svolto un analogo incontro con il dottor Gioacchino Natoli, presidente del Tribunale di Marsala, che aveva affrontato la complessa tematica della «formazione della prova in dibattimento, nel caso delle tipiche indagini economico finanziarie». Gli incontri sono stati anche utili occasioni per la presentazione degli applicativi informatici utilizzati dalla Guardia di Finanza nelle indagini per la ricostruzione degli interessi economici, patrimoniali e finanziari degli indiziati mafiosi e dei loro prestanome. Tali strumenti, in tempi rapidissimi, di analizzare in tempi rapidissimi tutti i dati riferibili a un certo soggetto, contenuti nelle diverse banche dati utilizzate dal Corpo, e di creare automaticamente un vero e proprio fascicolo informatico in cui sono contenuti i dati relativi al suo patrimonio mobiliare e immobiliare, ai rapporti bancari e finanziari, le cointeressenze societarie, gli automezzi, i dati delle dichiarazioni fiscali, l'eventuale appartenenza e i collegamenti con organizzazioni criminali, i precedenti penali, le risultanze investigative già acquisite ed in cui è evidenziata, anche, la sperequazione tra le fonti di reddito ufficiali e i consumi, gli investimenti e le spese effettuate. Alle due giornate di studio, hanno preso parte numerosi uomini della Guardia di Finanza che operano nella provincia di Trapani.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings