Trapani Oggi

I cani randagi saranno rimossi dal Parco archeologico di Selinunte - Trapani Oggi

Castelvetrano | Attualità

I cani randagi saranno rimossi dal Parco archeologico di Selinunte

02 Agosto 2014 12:30, di Ornella Fulco
visite 730

Il sindaco Felice Errante ha firmato una ordinanza contigibile e urgente che affida l'incarico all’associazione "Naturamica", in collaborazione con gl...

Il sindaco Felice Errante ha firmato una ordinanza contigibile e urgente che affida l'incarico all’associazione "Naturamica", in collaborazione con gli operatori del "Rifugio sanitario per cani" municipale, per provvedere alla rimozione e al successivo, temporaneo ricovero nella struttura - rinnova e riaperta lo scorso aprile - dei cani presenti all'interno del Parco archeologico di Selinunte. Dei giorni scorsi, l'ultimo episodio in cui un branco di randagi aveva tentato di aggredire due bambini francesi in visita nell'area archeologica insieme ai genitori. "Non sarà facile - commenta il primo cittadino di Castelvetrano - catturare i cani, che si muovono liberamente dalla loro nascita in un'area vasta quasi 300 ettari, ma il problema è urgente e va risolto". Sempre a proposito di questa problematica il sindaco ha aggiunto: “Dispiace che alcune mie dichiarazioni abbiano ingenerato equivoci di cui voglio scusarmi con i diretti interessati: non è assolutamente vero che le associazioni animaliste della mia città non abbiano dato la disponibilità ad occuparsi della delicata problematica. Il mio pensiero, uscito sugli organi di stampa, si riferiva alla polemica, nata qualche mese fa, con il responsabile del Partito animalista europeo, Enrico Rizzi, circa l’intenzione dell’Amministrazione comunale di catturare i cani randagi nel Parco Archeologico di Selinunte con l’ausilio degli uomini del Corpo Forestale" e, se il caso, con l'utilizzo di anestetico. "Ribadisco il mio ringraziamento - conclude Errante - per la meritoria opera svolta dalle associazioni locali che, anzi, stanno coadiuvando il sindaco - come se fosse l’unico responsabile del problema - lasciato solo da altre Istituzioni che fanno diventare il loro silenzio ogni giorno sempre più assordante.”

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie