Trapani Oggi

I carabinieri scoprono lavoratori in nero e irregolari in attività di ristorazione di Marsala e Mazara - Trapani Oggi

Marsala | Cronaca

I carabinieri scoprono lavoratori in nero e irregolari in attività di ristorazione di Marsala e Mazara

25 Luglio 2023 21:07, di
visite 1037

Il plauso della Uil Trapani. Macaddino: "Basta sfruttamento dei lavoratori"

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani, assieme  ai militari dell’Arma di Marsala e Mazara del Vallo, hanno eseguito  controlli in alcune  attività commerciali che operano nel settore dei pubblici esercizi per contrastare il fenomeno del  lavoro nero. Le ispezioni si sono concentrate su 7 attività tra ristoranti e pizzerie, principalmente nelle località balneari della provincia.

I risultati non sono tardati ad arrivare. Sono stati scoperti, infatti,  14 lavoratori in nero e 5 irregolari su un totale di 52 persone presenti, ossia circa il 40% della forza lavoro impiegata.

Le sanzioni comminate sono state pari a 55.000 euro e sono stati adottati provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per garantire il rispetto delle norme contrattuali
I controlli – sottolineano i carabinieri - proseguiranno nei prossimi giorni su tutto il territorio della provincia per contrastare il fenomeno del lavoro nero e assicurare il rispetto delle norme in materia di occupazione.

Le reazioni

“L’operazione svolta stamattina dai carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro, in servizio congiunto con militari dei comandi di Marsala e Mazara, è stata un’azione importante per ripristinare la legalità e affermare ancora una volta il valore del lavoro legale e sicuro”.

Lo afferma il segretario generale della Uil Trapani Tommaso Macaddino, commentando l’attività di controllo in alcuni ristoranti nelle località balneari di Marsala e Mazara del Vallo.

“I risultati dell’operazione – aggiunge Macaddino sono preoccupati poiché gli accertamenti svolti su 52 lavoratori presenti nei 7 ristoranti controllati hanno evidenziato la presenza di 14 lavoratori in nero e 5 irregolari. Una percentuale inquietante. Ricordiamo, caso mai ce ne fosse bisogno, che un lavoratore irregolare è sempre un lavoratore senza diritti, quasi sempre sottopagato ed esposto a maggiori rischi per la sua salute e sicurezza. Il sentito plauso della Uil tutta va ai militari dell’arma che hanno condotto l’operazione, svolgendo un servizio davvero importante per il nostro territorio”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie