Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 22 Gennaio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

I lavori del consiglio provinciale - Trapani Oggi

0 Commenti

5

1

1

2

0

Testo

Stampa

Politica
Trapani

I lavori del consiglio provinciale

16 Dicembre 2009 15:13, di Ornella Fulco
I lavori del consiglio provinciale
Politica
visite 202

Trapani, 16 dicembre 2009- Presentata dal consigliere provinciale Marco Campagna (PD), una interrogazione con cui chiede all'Amministrazione provinciale di riferire urgentemente in Aula su possibili protocolli tra i Comuni di Campobello di Mazara e Mazara del Vallo, con il placet della Provincia mirati a intervenire presso FS per chiedere la chiusura del tratto di linea ferroviaria da Campobello a Marsala. “Se confermate tali notizie, sarebbe una follia, una scelta politica miope a cui ci opporremmo”.Qualche mese fa, il gruppo del Partito Democratico provinciale aveva presentato un atto di indirizzo per impegnare l'Amministrazione della Provincia Regionale di Trapani ad intraprendere gli opportuni contatti e provvedimenti con i responsabili di Trenitalia al fine di migliorare con urgenza la tratta ferroviaria Castelvetrano-Trapani e ritorno, incrementando il numero di carrozze negli orari pre e post scolastici, ma soprattutto dando vita ad un tavolo tecnico con la Provincia per riorganizzare, ammodernare e velocizzare la tratta provinciale che rappresenta l'unico asse del trasporto dei lavoratori pendolari degli studenti della nostra provincia.  Il Presidente Peppe Poma ha dato lettura della nota fattagli pervenire dal Prefetto di Trapani in cui il Dott. Stefano Trotta esprime vivo apprezzamento per l’iniziativa intesa a promuovere una variazione di bilancio finalizzata all’istituzione di un apposito capitolo per le esigenze delle Forze di polizia. Al riguardo – aggiunge il Prefetto – mi pare opportuno segnalare che tale strumento potrà trovare utile inquadramento nell’ambito della stipulanda convenzione attuativa del Patto di sicurezza per la provincia di Trapani, predisposta d’intesa tra la Prefettura e l’Ente Provincia. Per quel che concerne eventuali iniziative da assumere in materia di gestione di beni confiscati alla criminalità organizzata, il Prefetto Trotta evidenzia che i contenuti delle stesse potrebbero essere definite in collaborazione con il “Consorzio Trapanese per la Legalità e lo Sviluppo”, il cui compito istituzionale, com’è noto, è proprio quello di individuare ipotesi di utilizzo in funzione sociale degli immobili sottratti alla mafia. In relazione a quest’ultimo aspetto, Stefano Trotta rende noto di avere già stimolato l’adesione della Provincia al predetto Consorzio e che il Presidente Turano ha, per le vie brevi, già anticipato il proprio favorevole orientamento al riguardo. Il Prefetto di Trapani ha anche risposto alla richiesta di intervento sulla crisi del sistema creditizio avanzatagli nello scorso mese di novembre dal Presidente del Consiglio Provinciale, Peppe Poma, il quale auspicava l’adozione di interventi volti a superare lo stato di grave crisi in cui versano numerosi imprenditori a causa delle ristrettezze nella concessione del credito da parte degli Istituti Bancari. Al riguardo, il Prefetto Trotta informa di avere tempestivamente attivato tutte le iniziative previste dalla normativa in materia, quali specifici Osservatori Regionali e appositi Tavoli Tecnici nonché una serie di incontri operativi con le parti sociali, i rappresentanti delle Associazioni dei datori di lavoro e delle categorie produttive. Inoltre, sulla base delle indicazioni fornite dai Ministeri dell’Interno e dell’Economia, nel sito informatico della Prefettura è stato pubblicato un modello a cui imprese e famiglie possono fare ricorso per un riesame delle loro richieste di accesso al credito. Nella nota del Prefetto viene altresì posto in evidenza che sono state convocate, in relazione ai crediti vantati da alcuni istituti bancari, anche apposite riunioni volte alla rinegoziazione dei crediti per due gruppi di società (Gruppo Grigoli e Gruppo Mannina) sequestrate dall’Autorità Giudiziaria ai sensi della normativa antimafia. Ed ancora, in seno alla Conferenza Permanente di cui alla legge n.300/99, è stato elaborato un protocollo d’intesa che prevede una serie di interventi volti a favorire una progressiva ripresa dell’attività delle imprese operanti nel settore edile. Il documento è stato trasmesso alle stazioni pubbliche appaltanti le quali, inoltre, sono state sensibilizzate affinché – nelle more dell’avvio di appalti di opere pubbliche di consistenti dimensioni – promuovano l’attivazione di cantieri per piccoli lavori utilizzando le risorse in bilancio stanziate a tal fine. Il Prefetto, infine, si dice comunque disponibile ad un incontro con i rappresentanti del Consiglio Provinciale per ogni eventuale ulteriore approfondimento. Altra comunicazione del Presidente del Consiglio Provinciale è stata poi quella relativa alla lettera fattagli pervenire dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Mariastella Gelmini, (già trasmessa per doverosa conoscenza ai Sindacati di categoria) in risposta alle sollecitazioni tese ad evitare i tagli operati negli organici dei lavoratori precari della scuola anche in provincia di Trapani. La risposta del Ministro Gelmini, che in pratica ribadisce in toto le decisioni già adottate e, fra l’altro, afferma che i tagli in questione costituiscono un adeguamento agli standard europei e ai Paesi dell’OCSE mediante la riqualificazione della spesa pubblica, è stata però definita “una non risposta” dallo stesso Presidente Poma ed è stata molto criticata dal Consigliere Anna Maria Angileri (PD) alla quale il Presidente del Consiglio Provinciale ha affidato l’incarico di redigere, unitamente agli altri componenti della Commissione P.I., una dettagliata dura nota di replica . Infine, il Presidente Poma ha informato l’Aula di avere ricevuto una nota da parte del Sindaco di Castelvetrano, Gianni Pompeo, nota in cui viene annunciata una decisa opposizione al declino della tratta ferroviaria Castelvetrano – Trapani. Diciamo, a chiare lettere, - si afferma fra l’altro – no alla realizzazione del progetto dell’Amministrazione-Cristaldi di eliminare i passaggi a livello creando in alternativa un trasporto su gomma per il tratto S.Nicola-Miragliano e si al potenziamento e ammodernamento della tratta.  Su questo tema, il Consigliere Marco Campagna (PD) ha presentato una interrogazione in cui chiede all’Amministrazione Provinciale di riferire urgentemente in Aula e dare tutte le informazioni relative al protocollo, sottoscritto tra i Comuni di Campobello di Mazara e Mazara del Vallo a cui sembra avere aderito o partecipato la Provincia di Trapani, mirato a chiedere alle Ferrovie dello Stato la chiusura del tratto di linea ferroviaria da Campobello a Marsala e volto a dar corso a progettualità proiettate alla dismissione della tratta ferroviaria in questione e alla sostituzione con percorsi in gomma. Riguarda invece la mancata allocazione di bagni chimici all’interno della Riserva dello Stagnone di Marsala l’ordine del giorno presentato dal Consigliere Edoardo Alagna (PD) a nome della Commissione Territorio e Ambiente presieduta da Giuseppe Peraino (PDL). Lo scorso anno la Commissione T.A., a seguito di formale riunione con l’allora Assessore al ramo, geom. Pipitone, - si afferma nell’o.d.g. – aveva concordato con quest’ultimo l’allocazione, all’interno della Riserva dello Stagnone di Marsala, di appositi bagni chimici al servizio dei numerosi visitatori che frequentano l’area stessa. Considerato che – prosegue il documento – il progetto dell’opera in parola risulta essere a tutt’oggi bloccato poiché l’allocazione dei suddetti bagni pubblici dovrebbe avvenire in terreni di proprietà privata; ritenuto che per potere sbloccare il progetto de quo l’Amministrazione Prov.le dovrebbe procedere a porre in essere un’apposita convenzione “iure privatorum” con i proprietari dei t erreni interessati, Alagna e Peraino, unitamente agli altri componenti della Commissione T.A. (Benigno, Giacalone e Maggio) chiedono di sapere se l’Amministrazione Prov.le intende dare corso alla stesura della predetta convenzione ed eventualmente come e quando intende procedere. Si ricorda che la prossima seduta del Consiglio Provinciale di Trapani è fissata per le ore 16,30 di domani 17 dicembre. E’ stato intanto notificato un ordine del giorno suppletivo contenente il provvedimento di adesione all’associazione “Strada del Vino Val di Mazara” con sede legale in Mazara del Vallo.

© Riproduzione riservata

Commenti
I lavori del consiglio provinciale
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie