Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 19 Ottobre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

I precari revocano l'occupazione dell'Aula consiliare - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

1

0

Testo

Stampa

Trapani

I precari revocano l'occupazione dell'Aula consiliare

01 Gennaio 2013 12:10, di Redazione
I precari revocano l'occupazione dell'Aula consiliare
visite 369

La Giunta municipale di Valderice, nella seduta di ieri pomeriggio protrattasi fino a sera, ha deliberato la prosecuzione per quattro mesi dei contratti dei lavoratori precari. La decisione arriva dopo l'approvazione del bilancio di previsione 2012 dello scorso 27 dicembre  e la proroga dei contratti per tutti i lavoratori precari degli enti locali decisa all'Ars nella seduta del 29 dicembre scorso. Le precarie di Valderice, presenti in piazza Municipio fin dalle 16, preso atto della decisione dell'Amministrazione comunale, hanno deciso di revocare l'occupazione dell'Aula consiliare che durava dallo scorso 7 dicembre e ne hanno dato comunicazione agli organi competenti. "La battaglia non è finita - precisa la portavoce Cettina Barone - da domani si iniziano nuovi percorsi, anche perché la nuova scadenza del 30 aprile è vicina". I lavoratori precari di Valderice non si accontentano di quella che definiscono "un'elemosina elargita sia dalla Regione che dal Comune". Le magliette azzurre ritorneranno alla carica più di prima. Nella mattinata di ieri, intanto, i nove lavoratori di categoria B  - di cui il sindaco Iovino aveva, nelle scorse settimane, annunciato la stabilizzazione ai sensi della L.R. 242/010 - hanno firmato il contratto a tempo indeterminato. "Almeno per loro l'incubo è finito - commenta Barone - Adesso restiamo in 31 "ex art 23" e 46 Lsu "Fondo nazionale" con una prosecuzione a progetto. Lotteremo affinchè la Regione apra nuovamente le opportunità concesse dalla normativa anche per le categorie C e D, con concorso, ma soprattutto perchè si chieda una deroga al Patto di stabilità, necessaria perchè l'incubo si concluda anche per noi".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings