Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 01 Giugno 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

I sindaci della provincia a Musumeci, inaccettabile non poter eseguire i tamponi - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

2

1

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

I sindaci della provincia a Musumeci, inaccettabile non poter eseguire i tamponi

03 Aprile 2020 14:07, di Redazione
I sindaci della provincia a Musumeci, inaccettabile non poter eseguire i tamponi
Cronaca
visite 1847

Una nota congiunta di tutti e 24 i sindaci della provincia di Trapani indirizzata al  Presidente della Regione Siciliana e per conoscenza all' Assessore Regionale alla Sanità,  al Prefetto di Trapani ed al Direttore Generale dell' ASP di Trapani con cui vengono sottolineati una serie di problemi che l'emergenza Convid ha posto in evidenza.In primo luogo i sindaci lamentano "le drammatiche difficoltà che viviamo, insieme a molti dei nostri concittadini. Riteniamo inaccettabile che, in piena emergenza sanitaria, si possano riscontrare gravi difficoltà nell'eseguire i tamponi rinofaringei, in quanto informati dall'Asp di Trapani, della non reperibilità dei reagenti.
Tutto ciò consegue che i soggetti in pre-ricovero, o in regime di quarantena debbano prolungare lo stato di isolamento a tempo indefinito (Ordinanza 7, art.1 comma 3), con tutte le problematiche che ne conseguono e le gravi difficoltà di gestione territoriale.
Altrettanto drammatica è la problematica legata a tutte quelle persone con patologie Oncologiche, che non hanno la possibilità di effettuare le terapie mediche da protocollo, in quanto non possono accedere alle strutture ospedaliere se non prima di aver effettuato il tampone".
I Sindaci chiedono quindi al Presidente Musumeci "  un suo autorevole intervento per adottare al più presto, tutte le iniziative possibili finalizzate al reperimento di ciò che serve per continuare ad effettuare i tamponi, fondamentali per contenere nei nostri territori il diffondersi del contagio del virus, e le sue nefaste conseguenze.
Siamo fiduciosi che non mancherà il suo fondamentale apporto, perché oggi più che mai, abbiamo necessità di dare risposte immediate, per garantire a tutti i cittadini il bene primario della salute".
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings