Trapani Oggi

Il deputato regionale di 5 Stelle Palmeri interviene sul caso Bonventre - Trapani Oggi

Vita |

Il deputato regionale di 5 Stelle Palmeri interviene sul caso Bonventre

17 Luglio 2013 17:12, di Niki Mazzara
visite 426

Dimissioni annunciate e ritirate, un tira e molla che ha messo sotto la lente di ingrandimento la politica alcamese. Il sindaco Bonventre, secondo int...

Dimissioni annunciate e ritirate, un tira e molla che ha messo sotto la lente di ingrandimento la politica alcamese. Il sindaco Bonventre, secondo intercettazioni riportate dai media, sarebbe risultato vincitore alle ultime elezioni comunali grazie a strani giri di voti cui, le indagini sono in corso, non sarebbero estranei elementi mafiosi. Bonventre in un primo tempo aveva manifestato l'intenzione di mollare, poi invece è rimasto al suo posto. Sulla vicenda interviene Valentina Palmeri, deputato regionale del Movimento 5 Stelle che in una nota diffusa alla stampa scrive: "In merito alle intercettazioni recentemente pubblicate dai media locali e nazionali, dalle quali si evince che l'elezione del Dott. Sebastiano Bonventre alla carica di Sindaco di Alcamo è stata presumibilmente falsata da una vera e propria compravendita di voti, condita in salsa tipicamente MAFIOSA, per cui mi sento di esprimere la più ampia solidarietà a Niclo Solina, candidato sconfitto al ballottaggio per pochi voti... Mi auguro che il Dott. Bonventre sia coerente con la sua iniziale decisione di fare un passo indietro e dimettersi, per dare un segnale forte alla cittadinanza contro un malcostume radicato da decenni, massima espressione di antidemocraticità. Ci spieghi quindi il perché del repentino cambio di decisione. Perché in un primo momento erano state rassegnate le dimissioni e poi, dopo un incontro a porte chiuse con i consiglieri di maggioranza e la giunta, sono state ritirate? Cosa è successo in quell'incontro? Quali pressioni o osservazioni ha subito nelle ore successive alle sue dimissioni? In un clima del genere l'unica priorità che ci può essere è la tutela della dignità di tutti gli elettori liberi, che non devono vergognarsi di essere cittadini alcamesi." La vicenda è apertissima e non si escludono colpi di scena.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie