Trapani Oggi

Il mare di Marausa regala un altro relitto antico? - Trapani Oggi

Misiliscemi | Attualità

Il mare di Marausa regala un altro relitto antico?

26 Luglio 2022 08:01, di Alessandro De Bartolomeo
visite 450

Delimitato il tratto di mare dal Lido Tre Torri al Molo storico

Delimitato il tratto di mare di Lido Marausa dal Lido Tre Torri al Molo storico. Il provvedimento segue quello di interdizione alla navigazione, immersione, pesca e balneazione dello scorso 4 luglio stabilito da una ordinanza della Capitaneria di Porto.  La causa: la presenza, rilevata a seguito di una immersione subaquea, di resti di una imbarcazione in legno e di altri oggetti metallici nelle vicinanze di origine ignota. 

Il provvedimento di interdizione è stato emesso lo scorso 4 luglio dalla Capitaneria di Porto di Trapani a seguito della segnalazione  fatta dal trapanese Francesco Brascia, dipendente del Ministero della Difesa con la passione per le immersioni subacquee. Tra l'altro, non nuovo a scoperte poi rivelatesi importanti:  sua quella del luglio 2020 allorquando segnalò sempre nelle acque di Lido Marausa, dei resti di un vascello antico poi rivelatosi una nave oneraria romana adagiata sui bassi fondali della località ormai facente parte del Comune di Misiliscemi.

Abbiamo tentato di porre qualche domanda al diretto interessato, via social, in merito al nuovo ritrovamento. A che distanza dalla costa ha potuto fare questo ritrovamento? "A pochi metri dalla riva" - risponde Brascia -  Da un suo primo sguardo, di che tipo di relitto potrebbe trattarsi?: "Questo non so dirlo in quanto no ne ho le competenze, saranno gli archeologi della Soprintendenza a dirlo"- ha continuato - Ma come si è accorto della presenza, sono visibili i resti o nascosti nella vegetazione del fondale? "Facendo il mio solito giro con maschera, pinne e tubo ho visto le ordinate del relitto fuoriuscire dalla sabbia e quando mi sono avvicinato per guardare meglio ho visto anche parte del fasciame". Si resta adesso in attesa dei successivi sviluppi in merito a questa segnalazione nella speranza che la segnalazione possa portare a  riconfermare un nuovo ritrovamento archeologico in una area  che già in passato recente ha dato enormi soddisfazioni.  

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie