Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 10 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Il vescovo Fragnelli in visita all'hotspot ad un anno dalla sua attivazione - Trapani Oggi

0 Commenti

3

5

2

0

17

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Il vescovo Fragnelli in visita all'hotspot ad un anno dalla sua attivazione

23 Dicembre 2016 15:19, di Ornella Fulco
Il vescovo Fragnelli in visita all'hotspot ad un anno dalla sua attivazione
Attualità
visite 484

Visita del vescovo Pietro Maria Fragnelli, ieri mattina, all’hotspot di contrada Milo insieme al prefetto di Trapani, Giuseppe Priolo, ad un anno esatto dalla trasformazione della struttura da Centro di Identificazione e di Espulsione a centro di identificazione. Erano presenti alle visita le massime cariche civili e militari cittadine, i sanitari dell'Asp e rappresentanti della Croce Rossa Italiana e della Protezione Civile, solitamente impegnati durante le operazioni di accoglienza. Nel corso della visita il personale dell’Ufficio Immigrazione e della Polizia Scientifica della Questura ha illustrato le modalità con le quali vengono identificati i migranti. Particolarmente commovente ed intenso è stato l’incontro con i migranti, ancora presenti all'hotspot dall'ultimo sbarco a Trapani e non ancora dislocati nei centri di accoglienza sul territorio nazionale, con un momento di preghiera al di là del credo religioso di ciascuno e il ricordo delle vittime di naufragi nel Canale di Sicilia. Dì lì a poco il centro ha accolto altri 262 migranti giunti sulla nave "Diciotti" insieme alle salme di otto uomini. Quello di ieri è stato il 34° arrivo registratosi a Trapani nel corso del 2016, che – sommato ai 25 trasferimenti da altri luoghi di sbarco - ha visto transitare dall’hotspot di contrada Milo ben 19.475 migranti, tutti identificati e foto-segnalati come richiesto dalle procedure europee. Sono, invece, 53 le salme giunte al porto di Trapani nel 2016 e che hanno trovato sepoltura neicimiteri dei 24 comuni della provincia di Trapani.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings