Trapani Oggi

Imprenditore condannato per usura e rapina impropria - Trapani Oggi

Archivio |

Imprenditore condannato per usura e rapina impropria

13 Febbraio 2013 11:03, di Redazione
visite 368

Andrea Moceri, imprenditore di Campobello di Mazara del Vallo di 53 anni, è stato condannato dal Tribunale di Marsala a quattro anni e mezzo di carcer...

Andrea Moceri, imprenditore di Campobello di Mazara del Vallo di 53 anni, è stato condannato dal Tribunale di Marsala a quattro anni e mezzo di carcere per usura e rapina impropria. L'uomo, arrestato dai Carabinieri nel 2004, avrebbe iniziato la sua attività di strozzino nel 1993. Una ventina gli imprenditori vittime di Moceri identificati dagli inquirenti per un giro di denaro prestato di circa 3 milioni di euro.  L'imprenditore è stato riconosciuto colpevole soltanto di tre delle operazioni finanziarie contestate, tutte di notevole rilevanza economica. Secondo l'accusa i tassi di interesse praticati sarebbero oscillati dal 60 al 600 per cento. Solo una delle vittime si è costituita parte civile, l'imprenditore campobellese Marco Bascio, al quale il Tribunale ha riconosciuto un risarcimento danni, a titolo provvisionale di 30 mila euro. A Moceri sono stati sequestrati beni per un  valore equivalente. Assolti altri tre imputati, si tratta della moglie dell'imprenditore Francesca Bertaglia, accusata di riciclaggio del denaro "guadagnato" con i prestiti, del fratello dell'imprenditore, Giuseppe, e di Gaspare Lipari. Nel 2007 ad Andrea Moceri e ai suoi familiari erano stati sequestrati beni mobili e immobili per un valore di 7 milioni di euro, e quote sociali di quattro aziende commerciali del settore automobilistico e della ristorazione, beni che successivamente furono dissequestrati.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie