Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 22 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

IMU su aree edificabili, le precisazioni dell'amministrazione comunale - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

5

3

2

Testo

Stampa

Politica
Valderice

IMU su aree edificabili, le precisazioni dell'amministrazione comunale

10 Dicembre 2014 13:04, di Niki Mazara
IMU su aree edificabili, le precisazioni dell'amministrazione comunale
Politica
visite 432

Il sindaco Spezia risponde al comunicato diffuso nei giorni scorsi dai consiglieri comunali di opposizione in merito all'IMU sulle aree edificabili. "Gli uffici comunali - precisa il primo cittadino - si sono mossi in virtù dell'art.1, comma 161 della legge 296/2006 che testualmente recita: “Gli enti locali, relativamente ai tributi di propria competenza, procedono alla rettifica delle dichiarazioni incomplete o infedeli o dei parziali o ritardati versamenti, nonché all'accertamento d'ufficio delle omesse dichiarazioni o degli omessi versamenti, notificando al contribuente, anche a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento, un apposito avviso motivato. Gli avvisi di accertamento in rettifica e d'ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati. Entro gli stessi termini devono essere contestate o irrogate le sanzioni amministrative tributarie, a norma degli articoli 16 e 17 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, e successive modificazioni”. "Le lettere con cui si invitano i cittadini a produrre ulteriore documentazione, in aggiunta a quella già in possesso degli uffici, sono state inviate - precisa Spezia - per determinare in contraddittorio e in maniera esatta il valore del bene, anche in funzione deflattiva dell’eventuale contenzioso. In mancanza si procederà con l'emissione degli avvisi di accertamento sulla scorta dei dati in possesso dell'ufficio. Il sindaco sottolinea che "la valutazione delle aree edificabili è stata effettuata dall’Agenzia del Territorio e, con deliberazione del 25 gennaio 2013 la giunta di allora, sostenuta dall’odierna minoranza, ha preso atto di detta stima. Questa amministrazione comunale, valutato che i calcoli erano sovrastimati rispetto all’andamento dell’economia reale e non limitandosi ad una semplice presa d’atto, ha proceduto invece con deliberazione del 23 dicembre 2013, ad effettuare un abbattimento della stima effettuata dall'Agenzia del Territorio nella misura del 10%, secondo l’ordinaria tolleranza ammessa e tenuto conto che l’Ufficio Urbanistica dell’Ente, opportunamente investito della questione, non ha ritenuto di formulare alcuna osservazione in merito". "Sorprende - conclude Spezia - il fatto che i sottoscrittori della nota, che avrebbero dovuto agire durante l’ultima legislatura ove hanno avuto un ruolo di responsabilità amministrativa, non si ricordino che la tassabilità delle aree edificabili non nasce adesso e che i passati bilanci, avallati dagli odierni esponenti dell’opposizione, hanno sempre previsto il gettito da recupero evasione ICI aree edificabili che oggi viene attuato". Il sindaco conclude precisando che "gli uffici comunali sono disposizione per ogni chiarimento in un’ottica di piena collaborazione cittadino-amministrazione comunale".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings