Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 29 Novembre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Incendi, a Erice marcia per dire basta ai roghi e la Regione potenzia prevenzione con associazioni ambientaliste e sportive - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Erice

Incendi, a Erice marcia per dire basta ai roghi e la Regione potenzia prevenzione con associazioni ambientaliste e sportive

04 Agosto 2021 07:48, di Laura Spanò
Incendi, a Erice marcia per dire basta ai roghi e la Regione potenzia prevenzione con associazioni ambientaliste e sportive
Cronaca
visite 857

Per non dimenticare quanto è successo il 25 luglio scorso sulla Montagna di Erice ma anche a Bonagia e Pizzolungo. Si torna a chiedere la salvaguardia del patrimonio naturalistico, l'individuazione dei responsabili di questo scempio e interventi mirati per fermare i roghi. Per tutto questo venerdì 6 agosto è stata promossa una marcia a San Matteo. Nei luoghi devastati dal terribile incendio. La partenza è prevista per le 18 dal museo agroforestale, vicino la chiesetta. All'iniziativa hanno già risposto in tanti a partire dalla Diocesi di Trapani. Alla marcia parteciperà anche il vescovo Pietro Maria Fragnelli che invita i fedeli ad essere presenti come gesto simbolico che testimoni l’attenzione dei credenti verso la cura della casa comune e l’impegno verso nuovi e più civili stili di vita.Alla marcia partecipa il coordinamento "Salviamo i boschi", il CAI Sicilia e la sezione del CAI di Erice e anche la Città di Trapani aderisce alla "Marcia per San Matteo", per una Sicilia libera dagli incendi. Anche il Comune di Erice aderisce alla marcia per il bosco di San Matteo, devastato dall’incendio del 25 luglio scorso. Stessa decisione ha preso l’Amministrazione comunale di Paceco che aderisce alla “Marcia per San Matteo - Per una Sicilia libera dagli incendi”, prevista venerdì 6 agosto nell’area demaniale devastata da un incendio il 25 luglio scorso. Ma alla mobilitazione stanno aderendo diverse associazioni, gruppi, sigle e realtà del territorio. In previsione dello stato di allerta meteo la prefettura di Trapani ha predisposto l'attivazione di una serie di procedure previste dai piani di protezione civile comunali e la mobilitazione di tutte le organizzazioni di volontariato civile presente sul territorio che si vanno ad aggiungere a tutte le altre forze già presenti sul campo. E intanto la Regione Siciliana, potenzia le attività di prevenzione nella lotta agli incendi boschivi attraverso il coinvolgimento delle associazioni ambientaliste e sportive. E’ questo l’obiettivo dei Protocolli d’intesa voluti dal governo Musumeci e sottoscritto a Palazzo Orleans, dall’assessore all’Ambiente Toto Cordaro e dal dirigente generale del Comando del Corpo forestale regionale Giovanni Salerno con i responsabili di otto Federazioni. «La lotta agli incendi boschivi – evidenzia Cordaro - può avere maggiore successo se affrontata con il coinvolgimento di più soggetti particolarmente sensibili alle problematiche relative al territorio e all'ambiente. Abbiamo ritenuto, pertanto, di potenziare le attività di prevenzione nella lotta agli incendi boschivi e di vegetazione, con la partecipazione attiva di volontari delle associazioni, che per cultura e storia, hanno avuto sempre a riguardo una notevole sensibilità nella tutela, salvaguardia, e valorizzazione del territorio e del patrimonio rurale e forestale della nostra Isola. Uno sforzo comune con un’adeguata ed efficiente risposta in termini di sorveglianza e di lotta attiva, nonché con una puntuale attività di prevenzione e pianificazione di protezione civile a tutti i livelli, attraverso il coordinamento del flusso delle informazioni tra i diversi soggetti locali, regionali e statali competenti». A essere coinvolte sono le seguenti associazioni: “Csain” (Centri sportivi aziendali e industriali), “Federescursionismo Sicilia”, “Le pantere della Polizia bike”, “Italia nostra”, “Guide scout San Benedetto”, “Assoguide associazioni”, “Sicily overtrail” e “Ruota libera”.
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings