Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 04 Dicembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Incendio, danni anche alla funivia - Trapani Oggi

0 Commenti

3

3

3

1

1

Testo

Stampa

Cronaca
Erice

Incendio, danni anche alla funivia

28 Giugno 2017 23:21, di Niki Mazara
Incendio, danni anche alla funivia
Cronaca
visite 504

Nonostante una intensa giornata di lavoro e l'intervento dei Canadair non è ancora spento l'incendio che sta divorando da ieri la vegetazione del versante nord ovest della montagna. Le fiamme, oltre a creare danni nelle aree demaniali, hanno interessato anche terreni di privati, messo a rischio abitazioni e causato danni ai cavi dei circuiti di sicurezza di quattro piloni della funiviaTrapani-Erice. L'impianto è stato fermato in attesa di un sopralluogo tecnico che sarà eseguito nelle prossime ore e potrebbe rimanere fermo per alcuni giorni. Trecento persone rimaste bloccate in vetta sono state condotte a Trapani con i pullman. Non mancano, intanto, le polemiche sulla tempestività degli interventi. A farsi "portavoce"delle perplessità di tanti cittadini e l'ex sindaco di Erice, Giacomo Tranchida, che definisce l'incendio sicuramente di natura dolosa e tira in ballo la "mancanza di potenti mezzi idonei allo spegnimento (vedasi autobotte 1 della Forestale, a quanto pare guasta da 15gg) e/o il lieve "ritardo" dei mezzi dei Vigili del Fuoco" che avrebbe "determinato che le fiamme hanno avuto ragione superando i primi tornanti della SP Martogna - Erice nella irraggiungibile scalata al monte; troppo tardi per l'allerting del canadair?". Oggi, sottolinea il consigliere comunale, "allertato focolaio incendio dentro una legnaia della Forestale, atteso il forte spirare del vento, si registra che i primi Canadair arrivano dopo 1 ora e 40 dall'allerting". Secondo l'ex sindaco "in via 30 Gennaio ci sarà sicuramente qualche magistrato che si chiederà (e al quale chiediamo d'indagare) per capire chi, prima ancora di rispondere dei danni notevoli indirettamente provocati a centinaia di proprietari fondiari (fuoco proveniente da aree demaniali ...dunque pubbliche!), poteva e non ha fatto o non ha potuto/voluto fare e perché, a Palermo come a Trapani, dietro scrivanie grandi, uffici climatizzati e lauti stipendi".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings