Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 23 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Inchiesta "Mare Monstrum", chiuse le indagini su Fazio - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

0

0

7

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Inchiesta "Mare Monstrum", chiuse le indagini su Fazio

19 Marzo 2018 13:04, di Redazione
Inchiesta "Mare Monstrum", chiuse le indagini su Fazio
Attualità
visite 981

Chiuse le indagini della Procura della Repubblica di Trapani sulla tranche trapanese dell'inchiesta "Mare Monstrum" che vede indagati, tra gli altri, l'ex deputato regionale Girolamo Fazio e l'ex presidente del Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Sicilia Raffaele De Lipsis. L'avviso di conclusione delle indagini è stato notificato ai due nei giorni scorsi e i sostituti procuratori Franco Belvisi e Brunella Sardoni, quest'ultima subentrata nella titolarità dell'inchiesta al procuratore aggiunto Ambrogio Cartosio trasferito nel frattempo in altra sede, si accingerebbero a presentare la richiesta di rinvio a giudizio. Le accuse sono per i reati di corruzione, traffico d'influenza e rivelazioni di segreti d'ufficio. L'indagine, avviata dalla Procura di Palermo lo scorso anno, nell'ambito della quale, nel mese di maggio, Fazio finì ai domiciliari e l'amministratore delegato della Liberty Lines, Ettore Morace, in carcere, riguarda sia gli episodi di corruzione messi in atto, secondo gli inquirenti, per garantire alla compagnia di navigazione di aggiudicarsi i bandi regionali per la gestione dei collegamenti marittimi con le isole minori, sia un altro episodio in cui l'ex deputato regionale trapanese avrebbe favorito l'imprenditore Leonardo Carpinteri, amministratore della ditta "Stefania Mode" di Trapani. Nell'indagine della Procura di Trapani le posizioni di Morace e Carpinteri sono state stralciate e si ritiene che i due si apprestino a chiedere il patteggiamento per le accuse loro contestate. L'accusa di rivelazione di segreto d'ufficio nei confronti di Girolamo Fazio riguarderebbe alcune informazioni fatte trapelare ai Morace sull'attività della Commissione regionale Antimafia proprio in merito agli appalti assegnati all'allora Ustica Lines dalla Regione. Il ruolo di Raffaele De Lipsis, secondo gli inquirenti, sarebbe stato quello di adoperarsi per garantire - richiestone da Fazio - esiti favorevoli ai ricorsi presentati dalla compagnia di navigazione dei Morace nei confronti della Regione su rimborsi e adeguamenti tariffari per le tratte marittime loro assegnate.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings