Trapani Oggi

Incidente a Pizzolungo: lo stato dei lavori sulla "via di fuga" - Trapani Oggi

Erice | Attualità

Incidente a Pizzolungo: lo stato dei lavori sulla "via di fuga"

14 Settembre 2015 09:30, di Ornella Fulco
visite 714

Dopo il grave incidente che ha coinvolto, ieri mattina, due auto sul tratto di strada provinciale che attraversa Pizzolungo e le polemiche che ne sono...

Dopo il grave incidente che ha coinvolto, ieri mattina, due auto sul tratto di strada provinciale che attraversa Pizzolungo e le polemiche che ne sono seguite sui social a proposito delle condizioni di sicurezza della strada, il sindaco di Erice Giacomo Tranchida ha diffuso una nota con la quale intende fare chiarezza sul cronoprogramma di completamento dei lavori della "via di fuga" voluta dalla sua amministrazione proprio per scongiurare il ripetersi di incidenti automobilistici e tutelare l'incolumità di residenti e villeggianti. "Come riferito e da tempo previsto dalla Direzione della Protezione civile regionale - si legge nel documento - domani mattina (finito il periodo d'intenso traffico estivo e ultimato l'aggiornamento delle verifiche previste per legge sull'impresa appaltatrice) verranno consegnati i lavori di completamento che avranno inizio entro la fine del mese, come previsto nel decreto regionale di finanziamento dello scorso giugno. L'opera nel suo complesso - prosegue il sindaco di Erice - comunque messa in sicurezza ai sensi del Codice della Strada, registra ritardi rispetto al progetto di completamento sia a causa delle vicende burocratiche collegate all'allargamento del ponte sul "Canale delle femmine" e conseguente riaccredito dei fondi regionali a valere sul ribasso d'asta, sia per consentire la collocazione della conduttura del metano senza poi tornare ad intaccare la definitiva pavimentazione stradale". I lavori di completamento, che avranno la durata di due mesi circa, prevedono l'installazione di uno spartitraffico centrale invalicabile fra le due corsie; la rimodulazione e l'ampliamento della rotatoria centrale e la collocazione di due semafori utilizzabili anche a chiamata dai pedoni per l'attraversamento stradale; il potenziamento degli scarichi delle acque piovane, in particolare nei tratti centrali della via Enea; l'allargamento del ponte sul canale e il completamento del tappetino di usura. Tranchida riferisce anche che, a tutto ciò, si aggiungeranno gli interventi della Telecom per la collocazione dei cavi per la banda larga che, sottolinea, "non influiranno sull'andamento dei lavori".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie