Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 13 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Incompatibilità Fazio, rinviata la discussione in Consiglio comunale - Trapani Oggi

0 Commenti

7

0

1

0

0

Testo

Stampa

Politica
Trapani

Incompatibilità Fazio, rinviata la discussione in Consiglio comunale

25 Ottobre 2016 10:44, di Niki Mazara
Incompatibilità Fazio, rinviata la discussione in Consiglio comunale
Politica
visite 414

Rinviato, ieri sera in Consiglio comunale, l'esame della presunta incompatibilità del consigliere Girolamo Fazio. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo riunitasi prima della seduta. Sul punto è intervenuto lo stesso Fazio che, in aula, ha commentato: "Se c’era bisogno di una conferma sull’azione strumentale che è stata portata avanti sulla mia eventuale incompatibilità, la conferenza dei capigruppo di stamattina ha tolto qualsiasi dubbio in merito. Il gruppo di Forza Italia – ha aggiunto – ha chiesto un rinvio di trenta giorni confermando quanto sia strumentale l’azione posta in essere che, sembrerebbe, a tutela del sottoscritto ma che, invece, è ben altra cosa. Il ricorso in appello si può fare entro trenta giorni dalla notificazione o, senza notificazione, entro sei mesi più i termini feriali". C'è da ricordare, infatti, che il giudice monocratico del Tribunale di Trapani ha respinto, nei giorni scorsi, la richiesta di risarcimento danni presentata dall'ex presidente della SAU Vito Dolce nei confronti di Fazio che lo rimosse dall'incarico quando era sindaco di Trapani. In questo momento, quindi, verrebbe meno la causa della presunta incompatibilità di Fazio con la carica di consigliere comunale in quanto anche il Comune, che poteva essere chiamato in solido a risarcire Dolce, non riceve alcun danno. Secondo Fazio la decisione "è un modo per allungare i tempi mentre invece il Consiglio deve esprimersi prima possibile sulla mia eventuale incompatibilità perché su questo è stato chiamato a pronunciarsi. Trascinando il tempo oltre misura si legittima la mia eventuale condizione d’incompatibilità. Rimarrei in Consiglio senza averne diritto. Ecco perché si mostra, in tutta evidenza, la volontà politica di raggiungere altri obiettivi con questa iniziativa".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings