Trapani Oggi

Covid/19. Industria del matrimonio rischia il tracollo - Trapani Oggi

Attualità

Covid/19. Industria del matrimonio rischia il tracollo

29 Aprile 2020 16:13, di Redazione
visite 1398

Eventi cancellati, cerimonie posticipate, incassi mancati

L'industria che ruota attorno ai matrimoni rischia il tracollo non solo in Sicilia ma in tutta Italia per effetto delle prolungate restrizioni causate dalla pandemia. Tutto ciò che ruota attorno al fatidico "si lo voglio" sta pagando a caro prezzo in questo periodo.

Tra nozze rinviate e cali del fatturato in alcuni casi anche del 100%, aziende e professionisti alzano la voce e chiedono aiuto al Governo. Ecco tradotta in numeri l'industria dei matrimoni: Duecentoventimila matrimoni celebrati in Italia nel 2019. Un fatturato da 10 miliardi di euro per l’organizzazione, che arriva a 40 miliardi se si considerano tutte le voci di spesa che i futuri sposi devono sostenere. Circa 83 mila le aziende coinvolte nel giro del Wedding e 1 milione i lavoratori dell’indotto.  

Dietro quel giorno c'è un esercito di fotografi, atelier, floreal designer, catering, wedding planner, parrucchieri, cuochi, ristoranti, alberghi, agenzie di viaggi, che hanno visto venir meno le loro entrate e per questo chiedono di far ripartire, già dalla fase 2 e con date certe, la filiera del Wedding.

Umberto Sciacca, imprenditore della event manager "Barbara Mirabella", Italian wedding Industry, ha lanciato una iniziativa che coinvolge tutta la Sicilia e coniato uno slogan “Questo matrimonio s'ha da fare”. Sono state raccolte oltre 4000 firme, coinvolgendo anche prestigiosi brand italiani, leader mondiali, di abiti da sposa, sposo e cerimonia, fino a tutti gli operatori della filiera matrimonio, e continua a muovere istanze per  far sì che il comparto riceva la dovuta attenzione da parte del Governo nazionale, dopo l’annullamento, ad oggi, di oltre 17 mila matrimoni in tutta l’Italia.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie