Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 04 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Internazionalizzazione e promozione dell'export delle PMI, incontro al Polo Universitario [VIDEO] - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

3

2

2

Testo

Stampa

Video
Trapani

Internazionalizzazione e promozione dell'export delle PMI, incontro al Polo Universitario [VIDEO]

28 Luglio 2017 13:44, di Ornella Fulco
Internazionalizzazione e promozione dell'export delle PMI, incontro al Polo Universitario [VIDEO]
Video
visite 372

Si è svolto, stamane, al Polo Universitario, uno degli incontri territoriali del Po Fesr Sicilia 2014-2020. Tema della riunione è stato l’internazionalizzazione delle imprese siciliane. In particolare, sono state illustrate le Azioni 3.4.1 e 3.4.2 che prevedono “progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale” e “Incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore delle PMI”. I lavori sono stati aperti dal commissario straordinario del Comune di Trapani Francesco Messineo e moderati da Giada Platania di Sicindustria-Enterprise Europe Network. "Come in tutto il Paese - ha detto Messineo - il tessuto economico e imprenditoriale della città, di per sé sano, ha bisogno di nuova linfa. Ben vengano gli aiuti dei fondi europei, soprattutto nel settore dell’innovazione e dell’internazionalizzazione”. “La giornata - ha spiegato l'assessore delle Attività produttive Maria Lo Bello - rientra nell'ambito del programma di confronto coi territori che la Presidenza della Regione ha promosso in tutta la Sicilia". Tra i presenti anche il presidente di Confindustria Trapani Gregory Bongiorno. "Nel 2007 ha detto -è partito l’export in Sicilia e nella provincia di Trapani ha visto un incremento notevole, espandendosi su settori nuovi, diversi dal tradizionale marmo, ma tutti caratterizzati dall’eccellenza della nostra produzione. Occorrono ovviamente i partner, anche istituzionali, corretti, come l'Enterprise Europe Network, che in questo territorio sta operando brillantemente”. I bandi del Po Fesr 2014-2020 in programmazione, in tema di internazionalizzazione, sono stati illustrati da Rosario Di Prazza, dirigente del Servizio 4.S Internazionalizzazione, Attività promozionale e PRINT, del Dipartimento regionale Attività Produttive. In particolare, l’Azione 3.4.1, il cui avviso pubblico è previsto ad agosto, è finalizzata a “progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale” e ha una dotazione di 34,1 milioni di euro. L’azione darà vita a specifici progetti Integrati in ambito di food, fashion, sistema casa e nautica, in cui la Regione siciliana avrà ruolo di regia, offrendo alle imprese che intendano muoversi sui mercati internazionali servizi che includono scouting, missioni esplorative, missioni di outgoing e incoming, servizi di orientamento, partecipazione a manifestazioni fieristiche, cicli di seminari e workshop, azioni di visibilità su media/reti commerciali estere ed eventi di partenariato internazionali. A breve le prime imprese partiranno per alcune fiere internazionali. Anche l'’Azione 3.4.2 ha una dotazione di 34,1 milioni ed è destinata all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione da parte delle PMI, singole o aggregate. Le imprese verranno accompagnate nel proprio percorso di internazionalizzazione (ad esempio specifiche analisi di mercato e business scouting sui mercati esteri) e di sostegno per l’accesso ai mercati (ad esempio certificazione di prodotto, questioni legali, doganali e fiscali, consulenza per la partecipazione a gare internazionali, consulenze relative alla proprietà intellettuale, ecc.). I finanziamenti, per l’80% a fondo perduto, potranno raggiungere 100mila euro per le aziende singole e 200 mila per i raggruppamenti di imprese. Uno spazio particolare è stato dedicato alle iniziative di internazionalizzazione in corso. Le attività della Regione Siciliana con la Cina e, in particolare, la 12a "EU-China Business and Technology Cooperation Fair - Chengdu e Quingdao - Ottobre 2017", sono state illustrate da Tiziana Lipari, responsabile dello Sportello regionale per l'internazionalizzazione (Sprint Sicilia). "La collaborazione tra Italia e Cina nasce nel 2014 e prende forma in occasione di Expo 2015, con la presenza di oltre 100 operatori cinesi che fanno tappa prima a Milano e poi a Palermo. Nel 2016 ci è apparso chiaro l'interesse della Cina a collaborare con la Sicilia, tra gli altri, nei settori del turismo e nello sviluppo degli scambi tecnologici e culturali con l’università e il trend è ancora migliore. Il dato 2016, infatti, ha visto un incremento del 31% e, nel 2017, l’aumento è del 64%, esclusi i prodotti petroliferi". La prossima missione è prevista per ottobre 2017 e l’impegno consiste nell’identificare le imprese interessate a lavorare con partner cinesi. "Un’attenzione particolare - ha proseguito Lipari - va destinata alla richiesta cinese di avere un collegamento aereo diretto con la Sicilia, richiesta cui stiamo cercando di dare risposte concrete in tempi rapidi”. "La missione in Cina - ha detto l'assessora Lo Bello - mi ha mostrato le molteplici possibilità che quel Paese può offrirci, dai prodotti alimentari alle capacità tecnologiche che possono soddisfare la voglia di Sicilia che si respira chiaramente. Possiamo farcela, perché il deficit del bilancio regionale che registravamo nel 2012 è stato superato, così come il ritardo nell’utilizzo della programmazione europea precedente, che il 31 marzo scorso si è conclusa con ottimi risultati di certificazione di spesa. Chiusa la programmazione 2007-2013, i bandi per le imprese del Po Fesr Sicilia 2014-2020 sono finalmente usciti. I bandi sono reperibili sul nuovo sito http://www.euroinfosicilia.it/ e sul portale delle agevolazioni http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it.

© Riproduzione riservata

Loading the player...
Altre Notizie
Change privacy settings