Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 22 Settembre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Intitolata ad Antonino Via la piazzetta dove fu ucciso - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

3

1

1

Testo

Stampa

Video
Trapani

Intitolata ad Antonino Via la piazzetta dove fu ucciso

05 Gennaio 2014 12:53, di Ornella Fulco
Intitolata ad Antonino Via la piazzetta dove fu ucciso
Video
visite 666

Lacrime sui volti dei genitori e dei familiari di Antonino Via, stamane, nel corso della cerimonia di intitolazione dello slargo all'inizio di via Orti dove il giovane fu ucciso ma, anche, la giusta consolazione di vedere ufficialmente riconosciuto, con un'iniziativa da parte dell'amministrazione comunale di Trapani, il gesto di altruismo, spinto fino al sacrificio della morte, del proprio congiunto. Lacrime che sono scese anche dal cielo al momento dell'avvio della cerimonia di scopertura della targa che porta il nome del magazziniere ucciso, il 5 gennaio 2007, nel corso di una rapina. Non era lui quello preso di mira dai malviventi ma un collega di lavoro che custodiva l'incasso della giornata: Nino Via, però, non esitò a lanciarsi in suo aiuto. "Mi ero impegnato con i genitori di Nino - ha commentato il sindaco Vito Damiano - e, grazie alla collaborazione della Prefettura, visto che normalmente un'intitolazione non può avvenire prima dei dieci anni dalla morte, siamo riusciti ad abbreviare i tempi e a dedicargli questo luogo della città, riaffermando in questo modo i valori della legalità e della giustizia". Presenti le maggiori autorità civili e militari cittadine, il vescovo Pietro Maria Fragnelli ha voluto condividere una riflessione sul giovane, insignito della Medaglia al Valor Civile della Repubblica italiana. "Non c'è amore più grande di chi dona la sua vita per gli altri - ha detto - e noi ti diciamo grazie, Nino, che dalla Città dei santi e dei martiri continui a difenderci, a tendere la tua mano verso di noi". "La pistola ha fermato un muscolo - ha proseguito Fragnelli - ma non il tuo cuore, anzi, dopo il tuo gesto, tanti altri cuori hanno cominciato a battere in un modo nuovo. Il tuo gesto continua a preparare, in mezzo a noi, la via del Signore". Quando fu ucciso Antonino Via aveva 22 anni. Successivamente vennero arrestati e condannati per il suo omicidio due marsalesi, Giovan Battista Della Chiave e Orazio Montagna. Secondo i giudici fu Della Chiave a sparare il colpo che uccise il giovane. Resta, invece, a sette anni di distanza, ancora senza volto il terzo uomo che partecipò alla rapina. Sul punto, il colonnello Fernando Nazzaro, comandante provinciale dei Carabinieri, ha assicurato che le indagini proseguono ma che, al momento, non vi sono sviluppi significativi. "Il dolore non passerà mai - ha detto Liberale Via, padre di Nino - non possiamo dimenticare nostro figlio ma siamo grati a tutti coloro che si sono impegnati per dare questo riconoscimento al suo gesto di altruismo".

© Riproduzione riservata

Loading the player...
Altre Notizie
Change privacy settings