Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 13 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

La commissione consiliare Sanità ha incontrato i vertici dell'Asp - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

1

3

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

La commissione consiliare Sanità ha incontrato i vertici dell'Asp

05 Maggio 2015 17:41, di Niki Mazara
La commissione consiliare Sanità ha incontrato i vertici dell'Asp
Attualità
visite 362

Le procedure sanitarie applicate dall’Azienda sanitaria provinciale durante gli sbarchi dei migranti a Trapani e i sistemi di prenotazione di visite ed esami attraverso il CUP sono stati i due temi al centro dell’incontro svoltosi stamane tra il direttore generale dell’Asp Fabrizio De Nicola e la commissione consiliare Sanità. La delegazione era composta dal suo presidente Antonino Bianco e dai consiglieri Giorgio Colbertaldo, Andrea Vassallo, Giuseppe Ruggirello e Francesco Guarnotta, presente anche il vicepresidente del Consiglio comunale Giovanni Vassallo. Per l’Aso erano presenti anche il direttore sanitario Antonio Siracusa, il direttore dell'ospedale Sant'Antonio abate, Francesco Giurlanda, gli event manager degli sbarchi Massimo Di Martino e Francesco Di Gregorio e il responsabile delle attività territoriali Rosalba Zagarella. Gli "event manager" hanno illustrato le modalità di controllo e di accoglienza con cui sono stati trattati gli 8.400 migranti sbarcati al porto di Trapani nel corso del 2014. E' stato sottolineato, inoltre, che i pochi casi di scabbia riscontrati tra i migranti sono subito trattati direttamente in banchina e che i casi di sospetta tubercolosi sono risultati tutti negativi. “I protocolli dell’assistenza sanitaria messi in campo dall’Asp sono un modello virtuoso – ha detto De Nicola – e hanno ricevuto il riconoscimento per l’efficacia e la tempestività dagli organi regionali, statali e internazionali, così da poter parlare di un ‘modello Trapani’. A questo va aggiunta la soddisfazione e l’orgoglio per l’abnegazione con la quale tutti gli operatori coinvolti agiscono, cosa che deve essere un vanto non solo per l’Azienda ma per l’intera cittadinanza”. Il direttore generale ha, infine, invitato la commissione consiliare Sanità ad assistere alle operazioni durante uno dei prossimi arrivi di migranti così da poter verificare di persona come funziona il sistema dell’accoglienza. Per quanto riguarda, invece, le procedure di prenotazione delle prestazioni sanitarie attraverso i CUP, la commissione ha riferito di aver ricevuto segnalazioni dai cittadini sui tempi lunghi per alcuni esami e lamentele per le code agli sportelli. De Nicola ha ricordato che l’Asp trapanese permette al cittadino di prenotare le visite presso la prima struttura ospedaliera o convenzionata disponibile nell’intero territorio provinciale. “Se però l’utente – ha spiegato – vuole essere visitato in una specifica struttura o da un determinato medico i tempi si possono allungare ma, per il 95% delle prenotazioni, i tempi rispettano la media nazionale”. Il direttore ha anche ammesso che esistono criticità per determinati tipi di esami “e per questo abbiamo ampliato l'offerta ai centri convenzionati che sono obbligati per contratto a garantire gli esami urgenti e brevi a prescindere dal budget”. De Nicola ha anche annunciato che si stanno organizzando iniziative di formazione per gli operatori del CUP anche in direzione di una maggiore "umanizzazione".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings