Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 25 Agosto 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

La correlazione mente-corpo - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

1

2

Testo

Stampa

barraco
Salute

La correlazione mente-corpo

03 Giugno 2019 15:38, di Valentina Rosy Parrino
La correlazione mente-corpo
Salute
visite 1692

La correlazione mente-corpo Proseguendo il nostro percorso di differenziazione degli ambiti informativi, da oggi iniziamo una collaborazione con la dottoressa Valentina  Rosy Parrino (vedi foto qui a sx), psicologa. La dottoressa Parrino, specialistica in Tecniche di rilassamento,  ha maturato esperienze lavorative in  attività di sostegno psicologico a persone in difficoltà, somministrazione test proiettivi ed elaborazione di profili psicologici a bambini su richiesta del Tribunale di Trapani per cause civili e penali, valutazione dell’idoneità di coppie all’adozione (A.N.) o all’affidamento, valutazione delle capacità genitoriali nelle cause di separazione/divorzio per l’affidamento esclusivoo congiunto ed elaborazione profili psicologico-sociali. Inoltre si è occupata di attività di progettazione, stesura, elaborazione ed implementazione di progetti sociali di prevenzione primaria sul territorio di Trapani rivolti a pre adolescenti e adolescenti, educazione alla Sessualità, problematiche  Adolescenziali, Prevenzione del Rischio di Devianza Minorile. Ultimamente la sua attività è stata a supporto delle comunità per minori stranieri. In questo suo intervento parlerà della correlazione mente –corpo. Alla neo collaboratrice un benvenuto nel gruppo di Trapanioggi.it

Cari amici, sono lieta di cominciare questa avventura con voi e di avere la possibilità di poter dare degli spunti di riflessione su un tema a noi tutti molto caro e cioè quello del benessere fisico e mentale.Proprio perché mente e corpo sono strettamente collegati, voglio proporvi oggi una riflessione sulla possibile correlazione tra gli stati d’animo e la malattia: non possiamo pensare che un malessere fisico non abbia dei risvolti psicologici e viceversa.
Vi siete mai accorti che il vostro umore cambia in base al vostro stato di salute? Ma vi siete mai chiesti il perché? Cosa c’è alla base di questa correlazione? È il mio stato di salute che influenza le mie emozioni o viceversa? Bene, capire questa correlazione potrebbe essere la chiave per dare una svolta al nostro modo di vivere e di conseguenza anche al nostro stato di salute.
Partiamo dal concetto di malattia…che cos’è la malattia? Molte persone pensano che la malattia sia qualcosa di esterno a sé, su cui non possono assolutamente intervenire se non con mezzi esterni…ma ne siamo proprio sicuri? La medicina olistica considera la malattia come uno squilibrio che si determina all’interno di un sistema, la cui origine nasce dalla sfera psichica/emotiva. Comprendere il messaggio che ci manda il nostro corpo potrebbe aiutarci ad affrontare al meglio il processo di guarigione.
Il nostro fantastico corpo è un organismo meraviglioso, che fa benissimo quello che deve fare già in modo naturale, il nostro impegno in questo senso sta a mantenere il suo stato naturale di equilibrio. Quando c’è un problema in qualche sistema, infatti, ecco che arriva un dolore o una malattia per avvertirci che qualcosa non va, un chiaro messaggio che dobbiamo sistemare qualcosa… Ma cosa? Se siete bravi a riconoscere le vostre emozioni, vi renderete già conto da soli di quali emozioni stanno prevalendo su di voi e di conseguenza influenzando il vostro benessere fisico, viceversa se non siete molto bravi ad entrare in contatto con il vostro mondo interiore riporto qui di seguito un breve riassunto delle emozioni e degli stati emotivi negativi correlati agli organi:

  • Pelle: disturbi alla pelle possono essere collegati con problemi riguardanti la personalità, l’ incapacità di essere se stessi, il sentirsi giudicati dagli altri
  • Fegato: rabbia, collera, difficoltà di accettare gli altri, rifiuto di sforzarsi possono avere delle conseguenze su questo organo
  • Reni: problemi ai reni possono essere collegati a paura, difficoltà di esprimersi, sensazione di impotenza e impossibilità al successo
  • Pancreas: mancanza di gioia e autostima, mancanza di amor proprio, difficoltà di accettare ciò che accade
  • Apparato respiratorio: mancanza di interesse nelle proprie attività, difficoltà nel rapportarsi con la vita, paura della morte
  • Intestino: possono riflettere problemi di attaccamento, paure, idee cupe, rifiuto, blocco
  • Stomaco: difficoltà ad accettare novità nella vita, rifiuto, inquietudine
  • Denti: difficoltà ad affrontare la vita, rabbia contenuta, difficoltà a mettere in atto decisioni
  • Cuore: problemi al cuore possono riflettere la mancanza di gioia di vivere, la mancanza di amore, la bramosia
Questi sono solo alcuni esempi ma potremmo ancora continuare con molti altri, il dolore per una situazione traumatica e pesante da gestire può manifestarsi per esempio con problemi alla schiena e contratture dei muscoli (escludendo ovviamente le cause oggettive che possono causarlo), la rabbia accumulata può causare coliche o sbalzi di pressione, dubbi e preoccupazioni non ti fanno dormire e causano insonnia e così via…
Capire queste correlazioni tra i diversi disturbi somatici e le varie emozioni provate è il primo passo per avviare un processo di guarigione. Quando si parla di guarigione in genere si pensa ci sia qualcosa o qualcuno di esterno a noi che ci guarisce ma mai forse ci fermiamo a riflettere sul fatto che la guarigione dipenda prima di tutto da noi, da come reagiamo alla malattia e da cosa facciamo concretamente per superarla. Bene, andare dal dottore, prendere delle medicine o fare un trattamento sono delle azioni concrete esterne che noi facciamo per superare il problema; e se spostassimo l’attenzione anche al nostro mondo interno? Tutto in fondo dipende da noi, da quanto ci attiviamo per reagire e superare il problema: qualsiasi sostanza, chimica o naturale e qualsiasi persona, medico o meno, non sono altro che mezzi che noi usiamo per facilitare il processo di guarigione. La guarigione in fondo dipende sempre da noi. Pertanto è importante assumersi la propria responsabilità: come noi siamo, in parte, la causa della malattia, lo siamo anche della guarigione. Come concretamente ricorriamo a mezzi esterni per aiutarci a superare il problema, così è importante imparare a ricorrere anche alle nostre risorse interiori, imparare a nutrirci di emozioni positive per stimolare la salute e la guarigione dei nostri organi. Difficile? Forse un po’ ma per il semplice fatto che spesso non siamo abituati a farlo…per caso sapevamo andare in bicicletta, nuotare, leggere, scrivere? No…abbiamo imparato a farlo! E c’è voluto tempo e costanza…imparare a conoscere il proprio mondo interiore, le proprie emozioni e le proprie reazioni è il frutto di impegno, costanza e volontà ma ci può dare un grande aiuto e soprattutto renderci padroni di noi stessi. Quindi se le emozioni negative influenzano il nostro stato di salute in peggio così le emozioni positive hanno una influenza benefica sul nostro corpo. Di seguito ve ne riporto alcune:
  • Cuore e intestino tenue: amore, gioia, felicità
  • Milza, stomaco, pancreas: equità, apertura, fiducia
  • Polmoni, pelle, intestino crasso: coraggio, giustizia
  • Reni e vescica: dolcezza, pace
  • Fegato e vescica biliare: gentilezza e generosità
Lavorare su se stessi non è per niente facile, ci vuole costanza e pazienza ma nel momento in cui ci si impegna a farlo ci si rende conto che in fondo tutto dipende da noi e che siamo noi e soltanto noi, con il nostro modo di pensare, di agire e di reagire a determinare la nostra vita.
Prossimamente ci soffermeremo su come concretamente queste emozioni influenzino i nostri organi e come poter realizzare il cambiamento alimentando emozioni positive per aumentare il nostro benessere interiore e di conseguenza anche fisico.
Alla prossima, continuate a seguirmi!
Valentina Parrino
Psicologa, specialista in tecniche del rilassamento

© Riproduzione riservata

Commenti
La correlazione mente-corpo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie