Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 15 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

La Pallacanestro Trapani si esalta e batte Capo d'Orlando - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

0

0

Testo

Stampa

Video
Trapani

La Pallacanestro Trapani si esalta e batte Capo d'Orlando

06 Aprile 2014 21:13, di Salvatore Morselli
La Pallacanestro Trapani si esalta e batte Capo d'Orlando
Video
visite 258

L’Upea cade a Trapani al termine di una partita vibrante, ben giocata da ambedue le formazioni che non si sono assolutamente risparmiate. A fine gara le due squadre si abbracciano a centro campo e poi vanno sotto le rispettive curve a salutare i propri tifosi. Derby molto sentito, disputato davanti ad oltre quattromila spettatori, con una folta presenza di tifosi messinesi. Spettatore d’eccezione Gregory Fucka, ex pivot della Nazionale italiana. Diverse le motivazioni delle due squadra: da una parte Trapani che ha solo flebili speranze di aggrapparsi alla zona play off, dall’altra Capo D’Orlando che mira a mantenere il primo posto in classifica. Nello starting five Trapani schiera Parker, Lowery, Baldassarre, Renzi e Ferrero, mentre Pozzecco risponde con Soragna, Nicevic, Portannese, Mays e Archie. Si inizia contratti e nei primi due minuti nessuno va a segno. Il primo canestro lo mette a segno Baldassarre, ma poi si inizia a segnare con regolarità. Le due squadre vanno appaiata sino al 4’ ( 4-5), poi Capo d’Orlando prova a scappare con Nicevic, ma Renzi contiene e al 7’ si è sul 12 pari. A questo punto Archie mette dentro due triple ed due canestri da sotto e l’Upea va avanti di otto ( 16-24 )con cui chiude la prima frazione. Al ritorno in campo è Trapani che detta la musica e una tripla ed un canestro da due di Parker ( 21-24), inducono Pozzetto a chiamare time out per fare schiarire le idee ai suoi, anche se Parker, ancora lui, mette dentro la tripla della parità (24-24). Pozzecco richiama Valenti in panchina mette dentro Archie. Ma Baldassarre buca da tre (27-24 con un parziale di 11-0). Sforzo dei granata vanificato da Mays e Basile che sorpassano i padroni di casa (27-28), per poi tornare a cercare l’allungo, contenuto da Rizzitiello ( 32 pari al 17’). Equilibrio che non si spezza e le due squadre vanno al riposo lungo sul 39-37 con la squadra di casa che nel parziale infligge dieci punti di scarto ai più quotati avversari. Negli spogliatoi Pozzecco richiama all’ordine i suoi, ma Trapani all’inizio mantiene l’inerzia della partita grazie ad un incontenibile Rizzitiello che porta a più sette i suoi al 26 ( 51-44). Pozzecco è costretto a richiamare time out, comprensibilmente non soddisfatto dei suoi che non trovano il bandolo della matassa e vanno al tiro affidandosi alla individualità piuttosto che a soluzioni derivanti da schemi di attacco. Al 27’ gli arbitri sanzionano con un intenzionale il fallo di Mays su Lowery, terzo fallo e dalla lunetta Trapani fa più 9, 56-47. Quando Nicevic e Benevelli mettono dentro due canestri consecutivi è la volta di Lardo di chiedere time out, proficuo visto che riesce a mantenere il vantaggio di sette punti alla fine della terza frazione( 60-53). Pozzecco procede ad una serie di cambi e mette dentro di nuovo Laquintana e Benevelli. Maye e Archie vanno a segno e riportano l’Upea a meno 2 al 33’ (63-61), ma Lowery con due canestri consecutivi li ricaccia indietro (69-61). Saltano tutti gli schemi, si gioca sui nervi. Lowery fa canestro e Archie risponde, poi Parker da tre con fallo di Benevelli, gioco da 4 punti ( 76-65 al 36’) e Trapani al massimo vantaggio 11. Capo d’Orlando prova a serrare le fila, difende alla morta ma Lowery e Baldassarre sono ispirati e non basta un super Nicevic a procedere all’aggancio., Si va agli ultimi 180 secondi sul punteggio di 83- 74, con Pozzecco che passeggia nervosamente nella sua area tecnica. Due canestri consecutivi di Mays, il secondo da oltre otto metri, riportano l’Upea a meno 4 e Lardo chiama il suo secondo time out. A 75 secondi Trapani va al tiro, lo fallisce ma l’Upea concede il secondo tiro. Basile trova due tiri da lontano, i messinesi si avvicinano a due punti ( 87-85 a sette secondi), ma Basile fa fallo, il suo quinto, poi fallo su Parker che in lunetta mette dentro due tiri con 89 a 85 che chiude la gara. Domenica arriva la capolista Trento: giocando in questo modo è lecito attendersi qualcosa di importante. Pallacanestro Trapani – Capo d’Orlando 89-85 Pallacanestro Trapani: Renzi 12 ( 5/6, 0/1, 2/2) Bartoli n.e. Lowery 17 ( 3/6, 3/5, 2/4) , Baldassarre 25 ( 10/16; 4/7, 1/2) , Bossi 3 (0/0, 1/5, 0/0), Rizzitiello 8 ( (1/2; 2/4; 0/0) Ianes 4 ( 2/4, 0/0, 0/0) Tabbi n.e. , Parker 16 ( 2/3, 3/6, 3/3) Ferrero 4 ( 2/4, 0/2, 0/0) , coach Lardo Upea Capo d’Orlando: Basile 14 ( 1/1, 4/5, 0/0), Soragna 0 ( 0/0, 0/3, 0/0), Laquintana 2 ( ½, 0/1, 0/0), Benevelli 2 ( 1/1, 0/2, 0/0), , Nicevic 18 ( 7/11, 0/2, 4/5) , Portannese 0( (0/1, 0/1, 0/0) , Mays 29 ( &76, 4/9, 5/6) , Archie 20 ( 4/7, 4/6, 0/0) , Ciribeni n.e. , Valenti 0 ( 0/2, 0/0, 0/0) coach Pozzecco Arbitri: Masi di Firenze, Tirozzi di Bologna e Barone di Brescia Note. Sequenza tempi 16-24; 23-13; 21-16,29-32. tiri liberi (8/11 per Trapani, 9/11 per Capo d’Orlando, uscito per 5 falli Basile a 7 secondi dalla fine.

© Riproduzione riservata

Loading the player...
Altre Notizie
Change privacy settings