Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 14 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

La Procura sequestra i verbali delle elezioni - Trapani Oggi

0 Commenti

5

0

2

0

0

Testo

Stampa

Perugia

La Procura sequestra i verbali delle elezioni

15 Luglio 2013 16:52, di Salvatore Morselli
La Procura sequestra i verbali delle elezioni
visite 332

Continua la vicenda legata agli errori dei verbali delle elezioni amministrative al comune di Paceco. Nella mattinata odierna agenti delle forze dell’ordine, su disposizione della Procura della Repubblica di Trapani, hanno sequestrato tutta la documentazione relativa ai verbali delle ultime elezioni comunali. Con questo provvedimento la Procura della Repubblica vuole accertare se i macroscopici errori commessi nella compilazione dei verbali e che hanno portato ad uno stravolgimento dei risultati elettorali siano o meno frutto di distrazione. La vicenda prende il via da un esposto presentato dal sindaco Martorana che aveva visto come nel verbale della sezione quattro si era proceduto a scrivere le denominazioni delle liste accoppiandole in modo difforme da tutte le altre sezioni. Un dato errato che, a cascata, ha falsato i numeri finali di ben dieci delle dodici liste (dalla terza alla dodicesima). Dopo questo accertamento il sindaco Martorana aveva inviato una lettera al Prefetto di Trapani, alla Procura della Repubblica di Trapani ed alla Corte D’appello di Palermo affinché si ripristinasse la reale volontà degli elettori. Infatti dai dati emergeva come 141 voti venivano assegnati alla lista “Basiricò Sindaco” nella sezione 4 in luogo dei 41 riportati, voti che erano invece della lista “Impegno per Paceco” che nella stessa sezione se ne vedeva assegnati appena 30 a fronte di 206 preferenze ( anche a votare tutte le schede con doppia preferenza, sarebbero state 76 al massimo). Il dato ha inoltre falsato tutte le altre otto liste per cui la lista “Basiricò Sindaco” ha finito per acquisire un seggio in più in pregiudizio alla lista “Insieme per cambiare Paceco”. Nulla di invariato, se non sul piano numerico, per le altre liste. Intanto un ricorso è stato presentato al Tribunale Amministrativo Regionale. E ora il provvedimento della Procura della Repubblica di Trapani.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings