Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 31 Luglio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

La Provincia per trasferimento risorse per i precari - Trapani Oggi

0 Commenti

4

3

0

0

0

Testo

Stampa

Politica
Trapani

La Provincia per trasferimento risorse per i precari

17 Novembre 2009 13:49, di Niki Mazzara
La Provincia per trasferimento risorse per i precari
Politica
visite 283

Trapani, 17 novembre 2009 - Il Consiglio Provinciale di Trapani, tornato a riunirsi ieri pomeriggio, ha unanimemente approvato l’atto di indirizzo, sottoscritto da tutti i capigruppo, mediante il quale, dopo l’apposita variazione di bilancio deliberata nella seduta dello scorso 11 novembre, impegna l’Amministrazione Provinciale a disporre un trasferimento di risorse a favore dei Comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala e Valderice, nella misura massima complessiva di 20 mila euro, da corrispondere a ciascun Comune in un’unica soluzione e proporzionalmente al numero dei soggetti cui sono state disposte le proroghe contrattuali fino al 31 dicembre 2009, previa verifica dell’avvenuta proroga. Successivamente, così come concordato in sede di conferenza dei capigruppo, il Presidente del Consiglio Provinciale, Peppe Poma, ha proposto il prelievo, approvato alla unanimità, della deliberazione concernente alcune modifiche da apportare al Regolamento “Per la concessione di sussidi e benefici di natura economica”, predisposte dalla Commissione Igiene, Assistenza e Beneficenza, Servizi Sociali, presieduta da Antonella Pollina che ha svolto la relazione illustrativa. Il provvedimento ha fatto però registrare delle perplessità, soprattutto da parte dei Consiglieri dei gruppi di minoranza (Daidone, Cucchiara, Ortisi), che alla fine, nonostante gli interventi favorevoli alle modifiche al Regolamento dei rappresentanti della maggioranza (Carpinteri, Chiofalo, Matteo Angileri, Pollina, Russo) e dell’Assessore alle Politiche Sociali, Giovanni Lo Sciuto, hanno indotto il Presidente Poma a decidere una pausa dei lavori d’aula nel tentativo di trovare un punto di intesa. Alla ripresa dei lavori erano però presenti soltanto 17 Consiglieri per cui, venendo a mancare il richiesto numero legale (18), la seduta, dopo il secondo appello, è stata rinviata a domani (martedì 17 novembre) in seconda convocazione, quando dovrebbe essere discusso e votato anche l’emendamento alla delibera nel frattempo presentato alla Presidenza dal Consigliere Francesco Cucchiara (PD) ma sottoscritto anche dai Consiglieri: Ortisi (Gruppo Misto), Daidone e Anna Maria Angileri (PD), Pollina (PDL) e Chiofalo (Alleati per il Sud).  Tale emendamento – ha dichiarato il Consigliere Cucchiara – è finalizzato alla eliminazione della possibile discrezionalità degli amministratori e dei funzionari nella concessione di sussidi e benefici di natura economica.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings