Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 02 Dicembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Lanciano, suicidio Trapani: rimontato in doppio vantaggio - Trapani Oggi

0 Commenti

6

0

0

1

0

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Lanciano, suicidio Trapani: rimontato in doppio vantaggio

03 Maggio 2014 20:46, di Niki Mazara
Lanciano, suicidio Trapani: rimontato in doppio vantaggio
Sport
visite 379

Un Trapani sciupone e pauroso getta alle ortiche una vittoria che ci stava tutta. La squadra di Boscaglia, che ha grosse responsabilità nell’aver buttato via tre punti importanti in chiave play off, ha sciupato una grossa occasione e verosimilmente ormai rischia di non accedere all’appendice della regular season. Lanciano-Trapani è la partita simbolo del Trapani che contro il Lanciano bruciò la serie B due anni fa e con il Lanciano esiste una “fraterna rivalità”. Èanche una partita alla quale tutte e due le squadre chiedono la vittoria per continuare a cullare il sogno dei play off. Trapani scende in campo in maglia grigia a seguito del furto delle divise granata avvenuto al notte del primo maggio al “Roberto Sorrentino”. Boscaglia schiera Feola a centro campo confermando la fiducia al giovane centrocampista. La cronaca: al 3’ ci prova Piccolo da fuori area, ma Nordi para. Risponde Ciaramitaro al 4’, ma anche Sepe sta attento. Dopo 10 minuti Troest getta la spugna per problemi fisici e al suo posto entra Ferrario. Al 13’ Mancosu entra in area ma viene anticipato in ang0lo, sugli sviluppi Pagliarulo non ci arriva di un soffio. Poi, al 14’ Ciaramitaro su un recupero di palla va al tiro, di un nulla fuori. Primo quarto d’ora di marca trapanese con il Lanciano che contiene la squadra di Boscaglia. Al 20’ si vede il Lanciano con Amenta che dà palla a Piccolo anticipato da Nordi con i piedi. Al 22’ Mancosu mette dentro il suo 22 gol personale, il 50° di squadra: Aquilanti cerca il passaggio di testa verso Sepe, palla sulla quale si avventa il centravanti granata che elude portiere e porta in vantaggio il Trapani. Il Trapani due minuti dopo ha l’occasione per raddoppiare: Mancosu serve Basso a destra, tiro immediato in diagonale e Sepe, di piede, salva la sua porta dalla capitolazione. Poi Gambino serve Mancosu che non ci arriva. Lanciano in tilt, Trapani padrone del campo. Al 35’ Basso impreciso nel controllo appena fuori area, la sfera va a Mancosu che si gira prontamente e tira in porta, di poco alto. Al 36’ Ciaramitaro rimedia un giallo a centro campo e, diffidato, salterà la gara interna con il Cittadella. Al 39’ Casarini ci prova dai 30 metri, ma Nordi para. Nel finale di primo tempo il Lanciano conquista due calci d’angolo e sul secondo Ferrario a porta sguarnita tira alto. Al duplice fischio del direttore di gara si va negli spogliatoi con i granata avanti di un gol. Nella ripresa il Lanciano, alla ricerca del pareggio, cerca immediatamente di stringere nella propria metà campo il Trapani provando a passare la linea difensiva con lunghi lanci sui quali ha facile ragione la difesa granata. Al 55’ Basso da destra rimette palla al centro, stacca di testa Mancosu sul primo palo e Sepe para. Poi al 58’ Mammarella cerca un retropassaggio ma non si intende con Sepe e per poco Basso non ne approfitta. Al 61’ Mancosu libera Gambino che punta la porta fermato da un inesistente fuori gioco. Al 62’ Basso in velocità brucia Mammarella che lo stende: fallo, giallo ed essendo il secondo per il capitano abruzzese scatta l’espulsione. Sugli sviluppi del calcio di punizione Gambino al tiro ma con il corpo salva un difensore del Lanciano. Al 64’ incursione di Ciaramitaro in area, palla a Mancosu su cui interviene Sepe, palla a Gambino, tiro immediato e miracolo del portiere del Lanciano che salva in angolo. Al 65’ ancora sull’asse Mancosu Gambino al tiro l’italo-tedesco alto. Il Trapani sta sprecando troppo ed i tifosi granata incitano i propri beniamini. Al 68’ Mancosu va via a sinistra, Sepe para, Amenta allunga ma Gambino mette palla dietro per Basso che, di piatto, fa 2-0. Sul fronte opposto Thiam cerca il rigore ma si prende il giallo per simulazione. Al 75’ il Lanciano accorcia con Piccolo con un errore di Feola e con Nordi che rimette palla verso il giocatore del Lanciano che , di piatto, mette dentro. Il Lanciano in inferiorità numerica si ringalluzzisce mentre i granata sembrano accusare il colpo. All’81’ Mancosu, colpito dai crampi, lascia il campo ad Abate. All’87’ Terlizzi perde palla a centrocampo, Thiam punta la porta avversaria, poi serve Turchi che pareggia, 2-2. I granata in bambola non riescono a tornare in vantaggio e portano via solo un punto dall’Abruzzo. Lanciano – Trapani 2-2 Virtus Lanciano: Sepe 6, Aquilanti 5 ( 57’ Thiam 6,5) , Amenta 6, Troest s.v(10’ Ferrario 6), De Col y6, Casarini 5,5, Paghera 6, Buchel 5, Mammarella 5, Piccolo 6,5 ( 84’Turchi 6,5) , Falcinelli 5. All.re Barone 6 Trapani: Nordi 6, Priola 6, Pagliarulo 6, Terlizzi 5, Rizzato 6, Basso 6,5 (85 Garufo s.v.) , Ciaramitaro 5,5, Feola 6, Nizzetto 6,5, Gambino 6,5 (70’ Pirrone 6) , Mancosu 6,5 ( 81’ Abate s.v) . All. Boscaglia 5 Arbitro: La Penna di Roma 1, assistenti Liberti di Pisa e Bolano di Livorno, quarto uomo Baroni di Firenze Reti: 22’ Mancosu, 68’ Basso, 75’ Piccolo., 87’ Turchi Note ammoniti, Ciaramitaro per il Trapani, Buchel, Mammarella, Thiam, Paghera per il Lanciano, Angoli Lanciano 4, Trapani 2,

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings