Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 16 Dicembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Lavoratori forestali in stato di agitazione - Trapani Oggi

0 Commenti

8

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Lavoratori forestali in stato di agitazione

01 Novembre 2018 17:45, di Redazione
Lavoratori forestali in stato di agitazione
Attualità
visite 1012

Stato di agitazione per i lavoratori forestali. A proclamarlo sono la Flai Cgil, la Fai Cisl e la Uila Uil di Trapani che hanno espresso "forte preoccupazione per la notizia di una paventata sospensione di tutti i lavoratori attualmente in servizio nei cantieri forestali del territorio trapanese".La sospensione delle attività (prevista in tutte le province) deriverebbe dalla mancata disponibilità finanziaria dei fondi Fsc (fondi per lo sviluppo e la coesione), fondamentali per il completamento dei lavori e delle corrispondenti giornate lavorative. L’amministrazione forestale provinciale ha, infatti, reso noto di essere in attesa di ulteriori notizie, in mancanza delle quali potrebbe i lavoratori sarebbero sospesi a partire da martedì prossimo.
"Contro l’ennesima manifestazione di incompetenza e improvvisazione da parte del governo regionale - dicono i segretari della Flai Cgil Giacometta Giacalone, della Fai Cisl  Cristina Miceli e della Uila Uil Tommaso Macaddino - abbiamo dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori". I sindacati preannunciano eventuali iniziative, già in fase di elaborazione a livello regionale, qualora, entro lunedì, gli organi competenti non dovessero trovare una soluzione al problema. "Finché la tutela del territorio non diverrà priorità per lo sviluppo e l’economia siciliana - concludono - continueremo ad assistere a questa vergogna. Serve una seria riforma del comparto che dia dignità a lavoratori il cui contributo è fondamentale in un territorio ad alto rischio di dissesto idrogeologico".

© Riproduzione riservata

Commenti
Lavoratori forestali in stato di agitazione
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie