Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 15 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Le bersagliere del Sesto incontrano in Iraq le combattenti curde - Trapani Oggi

0 Commenti

19

1

1

1

2

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Le bersagliere del Sesto incontrano in Iraq le combattenti curde

22 Dicembre 2016 11:55, di Ornella Fulco
Le bersagliere del Sesto incontrano in Iraq le combattenti curde
Attualità
visite 941

Le donne soldato che fanno parte del contingente italiano della Task Force “Praesidium” - composto attualmente da militari del Sesto Reggimento Bersaglieri di Trapani - hanno incontrato le combattenti peshmerga delle Kurdish Security Forces (KSF) presenti nell’area di operazioni della Diga di Mosul, in Iraq. L'iniziativa si è svolta nel quadro delle attività operative e di sviluppo della cooperazione tra militari per favorire la realizzazione di progetti volti al miglioramento della condizione femminile. In particolare, l’incontro con le militari curde, nel quadro della costante collaborazione della Task Force “Praesidium” con le autorità militari locali, è un elemento che si inserisce nell’attività difensiva della diga. Erano presenti anche le donne che lavorano per le ditte private italiane, la "Trevi" e la "Ster", impegnate nel consolidamento delle strutture del bacino che hanno dato il loro contributo alla conversazione, svoltasi su interessi comuni e curiosità sulle tradizioni locali. L’incontro è avvenuto alla presenza dei comandanti della Task Force “Praesidium”, delle KSF e dei militari donna curde presso la base “Mosul Dam”, nell’area di responsabilità dei Bersaglieri. Erano presenti anche la rappresentante del Corpo degli ingegneri dell’Esercito USA e rappresentanti delle due aziende italiane. Attualmente, tra il Kurdistan iracheno e Baghdad, sono circa 950 i militari di tutte le Forze Armate italiane impegnati nelle attività sotto l'egida dell'ONU. Dopo quello statunitense si tratta del contingente più numeroso a testimonianza del concreto impegno che l’Italia sta fornendo nel contrasto a Da’esh.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings