Trapani Oggi

Le "infedeli" tornano "fedeli". - Trapani Oggi

Trapani | Politica

Le "infedeli" tornano "fedeli".

09 Ottobre 2021 09:21, di Luigi Todaro
visite 1610

Retromarcia di tre consigliere sulla assistenza socio-sanitaria

Le consigliere “infedeli”, che si erano alleate con i colleghi d'Opposizione sull'assistenza igienico-sanitaria per gli alluni disabili andando contro il sindaco di Trapani, hanno fatto marcia indietro.
Dopo l'ammonimento di Giacomo Tranchida che le aveva invitate “a prendere le distanze dall'Amministrazione” bollandole come “ignoranti e superficiali, politicamente parlando”, Laura Genco, Giulia Passalacqua, Grazia Spada e Annalisa Bianco, ieri sera, non si sono presentate al Consiglio comunale per la votazione dell ’ordine del giorno con cui  i consiglieri  Trapani,   Ferrante,  Lipari, Gianformaggio  e Garuccio  “indirizzavamo il sindaco nel dare seguito al servizio della figura di assistente igienico personale specialistico”.  
La sera precedente, però, avevano firmato un documento con il quale invitavano Giacomo Tranchida ad attivare subito il servizio di assistenza igienico-sanitaria per gli alunni disabili,  scatenando la dura presa di posizione del primo cittadino.
 “A Trapani è morta la democrazia  – dice la consigliera Anna Garuccio – E' impensabile che in una realtà democratica, dei consiglieri non possano esprimere un pensiero libero e diverso da quello del sindaco. Speravo in un sussulto di dignità  da parte delle quattro colleghe. Ciò non è accaduto. . Hanno tradito – prosegue - se stesse e il mandato che i  cittadini hanno dato loro per essere loro rappresentati, e non per essere sostenitori del sindaco”.
In aula oltre ad Anna Garuccio  erano presenti i consiglieri Francesca Trapani, Domenico Ferrante, Giuseppe Lipari e Rocco Greco nel ruolo di vice presidente del Consiglio.
Assente, invece,  nella totalità  la squadra assessoriale e il sindaco.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie