Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 25 Luglio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Lo "Sportello multifunzionale sordi" è realtà - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

1

0

3

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Lo "Sportello multifunzionale sordi" è realtà

29 Ottobre 2014 14:08, di Niki Mazzara
Lo "Sportello multifunzionale sordi" è realtà
Attualità
visite 636

E' stato presentato stamane, a Palazzo D'Alì, il progetto “Sportello multifunzionale sordi”. Si tratta del primo modello sperimentale nel territorio siciliano e sarà curato dall'Ente nazionale Sordi. Il Comune di Trapani è il capofila di questo progetto che ha tre sedi: presso gli uffici comunali dei Servizi sociali (in via Fra' Michele Burgio), in via Colonnello Romey 15 (sede dell'Ens) e presso l'ospedale "Sant'Antonio Abate" (nei locali del Tribunale per i diritti del Malato). Nel corso dell'incontro, svoltosi alla presenza del sindaco Vito Damiano, la dottoressa Rita Scaringi, responsabile dei Servizi Sociali, ha esposto le finalità dell'iniziativa e il dottore Francesco Giurlanda (direttore sanitario del Sant'Antonio Abate) ne ha sottolineato l'importanza “per tutelare e migliorare i servizi erogati”. Il presidente provinciale dell'Ente nazionale Sordi, Pietro Lombardo, ha tracciato la storia delle difficoltà burocratiche che incontrano i sordi . “Il Comune di Trapani ha voluto essere il capofila nell'istituzione dello sportello per i sordi - ha detto il sindaco Damiano - che nasce per garantire anche alle persone che hanno tali difficoltà l'accesso ai servizi offerti dal Comune e l'assistenza sia per le pratiche amministrative che per quelle socio-sanitarie". Il primo cittadino ha auspicato che "l'iniziativa possa far riflettere sulla possibilità di dare vita ad una rete territoriale inter istituzionale che possa aiutare ad avere una concezione e una visione del sordo diverse, come persona integrata nel tessuto sociale di riferimento”. L'erogazione dei servizi sarà garantita da un'equipe multidisciplinare composta da cinque interpreti LIS/Assistenti alla comunicazione, tre psicologi, due counselor della sordità-logopedisti, un audiologo e un educatore sordo. Nel dettaglio, lo sportello si occuperà di fornire assistenza e accompagnamento per pratiche amministrative e socio-sanitarie, consulenza individuale e familiare - anche di tipo psicologico - attività di sensibilizzazione e informazione per favorire l'inclusione sociale delle persone sorde.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings