Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 01 Giugno 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Maltrattamento di animali, sequestrato allevamento di volatili - Trapani Oggi

0 Commenti

5

0

0

1

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Maltrattamento di animali, sequestrato allevamento di volatili

01 Ottobre 2016 10:05, di Ornella Fulco
Maltrattamento di animali, sequestrato allevamento di volatili
Cronaca
visite 672

I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Trapani hanno individuato, in un piccolo garage di via Tunisi un allevamento di volatili di specie non protette. Ad attrarre l’attenzione degli uomini delle Fiamme Gialle è stato il fragoroso cinguettio proveniente da una rimessa apparentemente in stato di abbandono. All'interno sono state trovate numerose gabbie, alcune delle quali sovraffollate, contenenti un totale di 181 tra canarini e pappagalli. Le fatiscenti condizioni igienico sanitarie e il gran numero di volatili stipati al chiuso in pochi metri quadrati hanno indotto i militari a denunciare all’Autorità giudiziaria il proprietario per reati connessi al maltrattamento di animali. Alle operazioni hanno preso parte anche agenti del Corpo Forestale della Regione e dello Stato e personale del Dipartimento di Prevenzione Veterinaria dell’Asp di Trapani. Nello stesso garage sono state trovate anche varie confezioni di medicinali e vitamine per uso umano scadute, sacchetti contenenti volatili morti e in evidente stato di decomposizione. Il materiale è stato sottoposto a sequestro preventivo e gli uccelli sono stati affidati in custodia giudiziale ad un’associazione animalista, con l’obbligo per il proprietario di sostenere le spese del loro mantenimento. La documentazione rivenuta ed i registri di carico e scarico degli animali sono stati messi a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Le indagini della Guardia di Finanza proseguono per accertare se i volatili fossero oggetto di commercio abusivo e in evasione dell'imposta prevista. Soddisfazione per l'operazione è stata espressa dal presidente del Noita, Enrico Rizzi, che si è recato sul posto. L'animalista ha comunicato di aver dato mandato al suo legale per la costituzione di parte civile dell'associazione nel processo che si terrà a carico del responsabile.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings