Trapani Oggi

Mancata approvazione bilancio 2015, Consiglio comunale a rischio scioglimento - Trapani Oggi

Calatafimi | Politica

Mancata approvazione bilancio 2015, Consiglio comunale a rischio scioglimento

09 Settembre 2016 10:56, di Niki Mazzara
visite 922

Sull’approvazione del conto consuntivo 2015 del Comune di Calatafimi pende lo scioglimento del Consiglio comunale dopo la nomina, da parte del Governo regionale, di un commissario ad acta, la dottoressa Daniela Leonelli, che si è insediata già dallo scorso luglio e ha diffidato, con una nota diretta al presidente e a tutti i consiglieri comunali, ai revisori dei conti e alle altre autorità politiche ed amministrative del Comune, ad approvare il bilancio 2015 entro 30 giorni dalla prima adunanza utile. La Giunta municipale, frattanto, aveva già approvato il documento nella seduta dello scorso 27 luglio. Il presidente del Consiglio, con una nota dello scorso 18 agosto, ha proceduto alla convocazione di una seduta straordinaria, che si sarebbe dovuta svolgere ieri, proprio in funzione della richiesta dal commissario, assegnando ai consiglieri il termine di 20 giorni per l’esame degli atti, come previsto dalla normativa. "A sorpresa - si legge nella nota diffusa dall'amministrazione comunale - la minoranza rappresentata dai quattro consiglieri della lista “Calatafimi scegli col cuore” (Mancuso assente) e i tre consiglieri del PSI ha ritenuto di votare contro il carattere di straordinarietà della seduta, determinando così l’impossibilità di procedere all’approvazione del bilancio consuntivo". A questo punto l'iniziativa di riconvocare il massimo consesso cittadino passa al commissario ad acta. Se dovesse determinarsi ancora l’impossibilità di approvare il bilancio il commissario avvierà le procedure per lo scioglimento dell’intero Consiglio comunale.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie