Trapani Oggi

"Mare Monstrum": a giudizio ex senatrice Simona Vicari, Salvatrice Severino e Giuseppe Montalto. Patteggia Ettore Morace - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

"Mare Monstrum": a giudizio ex senatrice Simona Vicari, Salvatrice Severino e Giuseppe Montalto. Patteggia Ettore Morace

18 Gennaio 2022 07:40, di Laura Spanò
visite 865

Si tratta del secondo troncone giudiziario della “tangentopoli del mare”

Rinvio a giudizio

per corruzione per l'ex sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari, per l'ex dirigente della Regione, Salvatrice Severino e  per Giuseppe Montalto, all'epoca capo della segreteria dell'assessore regionale Pistorio. Patteggiamento bis invece per Ettore Morace.  Prima udienza il prossimo 10 marzo. Si tratta del 2° troncone dell'indagine denominata "Mare Monstrum", la cosiddetta "tangentopoli del mare", la rete di tangenti in cambio di favori scoperta nel maggio del 2017 dai carabinieri del comando provinciale di Trapani, nel corso di una indagine coordinata dalla Procura di Palermo e poi trasferita per competenza alla Procura di Trapani.

Un patto corruttivo organizzato per favorire la compagnia navale siciliana Ustica Lines (ora Liberty Lines) nell'aggiudicazione dei bandi regionali attraverso i quali la Regione Siciliana concedeva i contributi pubblici per i collegamenti navali veloci tra la Sicilia e le isole minori.

Su tutto

gli armatori Vittorio ed Ettore Morace, padre e figlio, titolari della Ustica Lines. Vittorio è uscito dall'indagine per riconosciuta irreversibile incapacità a partecipare al processo. Ettore Morace ha patteggiato già due condanne per la corruzione, la prima a 18 mesi, la seconda, ieri dinanzi al gup del Tribunale di Trapani, giudice Nodari, a 21 mesi (pena sospesa).

Il Gup di Trapani

condannando Ettore Morace ha rinviato a giudizio per corruzione l'ex sottosegretario allo Sviluppo Economico, la senatrice palermitana Simona Vicari. Per i PM la senatrice Vicari avrebbe  favorito i Morace, mentre ricopriva l'incarico di sottosegretario nel Governo, facendo approvare un emendamento all'interno della Finanziaria nazionale del 2017 che favoriva la società Ustica Lines, ricevendo in cambio un Rolex da 5 mila euro. La Vicari nel 2017 si dimise da sottosegretario dopo avere appreso dell'indagine.

Con la Vicari sono stati rinviati a giudizio anche l'ex dirigente della Regione, Salvatrice Severino e Giuseppe Montalto, all'epoca capo della segreteria dell'assessore regionale Pistorio.

Tra i politici coinvolti nell'indagine ci furono l'ex Governatore Rosario Crocetta, la cui posizione è rimasta di competenza della Procura di Palermo, e l'ex deputato regionale Girolamo Fazio (Forza Italia) nei confronti del quale è già in corso il processo dinanzi al Tribunale di Trapani.

Per l’accusa, gli armatori Morace, avevano stretto un patto corruttivo con la Severino, dirigente dell’Assessorato ai Trasporti della Regione siciliana, incaricata di predisporre i bandi per i collegamenti con le isole minori, favorendo gli interessi della compagnia di navigazione.

I bandi avrebbero consentito ai Morace di guadagnare dal 2008 al 2014 oltre dieci milioni in più di quanto gli spettasse con il meccanismo delle compensazioni finanziarie per prestazioni di trasporto marittimo mai rese dalla società. Montalto sarebbe stato la longa manus dei Morace,  dentro l'assessorato regionale ai Trasporti.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie