Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 25 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Maresciallo dei Carabinieri ucciso, sabato i funerali in Chiesa Madre - Trapani Oggi

0 Commenti

6

4

2

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Marsala

Maresciallo dei Carabinieri ucciso, sabato i funerali in Chiesa Madre

02 Giugno 2016 14:23, di Ornella Fulco
Maresciallo dei Carabinieri ucciso, sabato i funerali in Chiesa Madre
Attualità
visite 656

Saranno celebrati sabato prossimo, 4 giugno, alle 11 nella Chiesa Madre di Marsala i funerali del maresciallo Silvio Mirarchi, morto ieri in seguito alle ferite riportate martedì notte nelle campagne marsalesi durante un'operazione antidroga. Sarà presenteanche il generale di corpo d'armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma dei Carabinieri. La camera ardente sarà allestita domani sera, nella chiesa dei Salesiani di Marsala, con ingresso dalla via dello Sbarco. Il militare, vice comandante della Stazione Carabinieri di Ciavolo, era insieme ad un collega, entrambi in borghese, e si spostavano su un'auto civetta. Nei pressi di una serra dove era stata impianta una coltivazione di cannabis l'agguato e i colpi sparatigli alle spalle. Per lui, subito trasportato all'ospedale "Paolo Borsellino" di Marsala e, ieri mattina, trasferito all'ospedale "Civico" di Palermo per essere sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico, non c'è stato nulla da fare. Il suo cuore, subito dopo l'operazione, si è fermato. Mirarchi, orginario di Cosenza, lascia la moglie, che lavora come maestra a Marsala, e due figli, un ragazzo di 18 e una ragazza di 23 anni. Il maresciallo è stato ricordato in occasione delle celebrazioni per il 2 Giugno a Roma e anche nella cerimonia svoltasi a Trapani. "Chi colpisce un carabiniere - ha detto il prefetto Falco rompendo il silenzio pre elettorale impostogli dal Ministero dell'Interno - colpisce tutti gli Italiani. I Carabinieri ci rappresentano e lavorano per proteggerci". Tra i tanti messaggi di cordoglio giunti da ieri alla famiglia e all'Arma dei Carabinieri, c'è anche quello del presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta: "Una morte che colpisce dolorosamente il popolo siciliano, un popolo che ha un legame profondo con l'Arma, con quei carabinieri che in ogni angolo della Sicilia difendono la sicurezza e la libertà dei cittadini". Crocetta ha comunicato che, nel giorno del funerale, a Palazzo d'Orleans, le bandiere saranno listate a lutto in onore del carabiniere morto nell'adempimento del suo dovere. Nel frattempo proseguono le indagini dei Carabinieri volte ad assicurare alla giustizia chi ha sparato a Mirarchi. Sempre i militari dell'Arma hanno arrestato il proprietario della serra dove era coltivata la cannabis indica, il 54enne Francesco D'Arrigo, originario di Partinico, per produzione di stupefacenti.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings