Trapani Oggi

Marsala: IACP firma contratto di appalto social housing - Trapani Oggi

Marsala | Attualità

Marsala: IACP firma contratto di appalto social housing

19 Giugno 2020 14:35, di Redazione
visite 1197

I lavori finanziati per un importo di circa 2 milioni di euro attraverso il PO FESR 2014/2020 azione 9.4.1.

Sottoscritto presso l'Iacp di Trapani il contratto di appalto relativo ai lavori di Social Housing per la riqualificazione edilizia dell'ex scuola di contrada Amabilina di Marsala. I lavori finanziati per un importo di circa 2 milioni di euro attraverso il PO FESR 2014/2020 azione 9.4.1. sono stati affidati all'esito della gara di appalto all'impresa Fenix Consorzio Stabile - Castrogiovanni srl (consorziato) con sede a Bologna che ha offerto un ribasso del 24,48 per cento per un importo complessivo di poco oltre 1 milione e mezzo di euro.

Alla gara di appalto hanno partecipato 179 imprese, di cui dieci escluse. Il progetto di Social Housing Amabilina è volto alla riqualificazione edilizia di un'area della contrada marsalese attraverso la realizzazione di alloggi sociali e l'incremento di azioni e servizi volti al miglioramento della qualità della vita ed ad un maggior sviluppo sociale. Il progetto, frutto di un protocollo d'Intesa tra Amministrazione comunale di Marsala e IACP di Trapani, è realizzato nell'ambito del PO FESR Sicilia 2014/2020, che mira a promuovere “Interventi di potenziamento del patrimonio pubblico esistente e di recupero di alloggi di proprietà pubblica dei Comuni ed ex IACP per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili per ragioni economiche e sociali. Interventi infrastrutturali finalizzati alla sperimentazione di modelli innovativi sociali e abitativi”.

Da un immobile prima adibito a scuola, verranno ricavati 25 alloggi sociali di diversa metratura, destinati a specifiche categorie di utenti. La riqualificazione del quartiere si completerà inoltre con la creazione di aree verdi e spazi socio-educativi, ricreativi, sportivi e culturali finalizzati a potenziare l’area e a fornire qualità all’intera zona. Saranno presenti due tipologie di servizi: servizi locali e urbani, con la realizzazione di un poliambulatorio ed un centro analisi; e i servizi integrativi per l’abitare fra cui: una biblioteca, una cucina e zona living condivisa, una sala brico. Inoltre verranno potenziate strade e realizzate aree verdi attrezzate con giochi per bambini e panchine, e verranno predisposti orti comuni, che gli utenti potranno curare coltivando erbe aromatiche o piccole piantagioni.

"Con la firma del contratto - dice il Commissario Straordinario dell'Iacp dott. Fabrizio Pandolfo -
tagliamo un ulteriore traguardo peraltro rispettando la tempistica prevista dalla norma, e ci avviamo
a rendere un servizio alla collettivitĂ  in termini di vivibilitĂ , accoglienza, garantendo alloggi
adeguati ai bisogni della gente".
“L'attenzione per il quartiere popolare di Amabilina non è mai abbastanza - afferma il sindaco di
Marsala dott. Alberto Di Girolamo - Ma ho l'orgoglio di dire che il progetto di riqualificazione
immobiliare e recupero sociale, da realizzare proprio in questa contrada, sarĂ  un intervento
infrastrutturale che farĂ  crescere il decoro dell'intera area periferica. In piĂą, con i servizi che qui
saranno avviati offriremo ulteriore supporto alle famiglie e alle categorie socialmente fragili,
facendo si che si rafforza in loro quel senso di appartenenza ad un'unica comunità”.
"La modernitĂ  di questo intervento - dichiara il Direttore Generale dell'Iacp dott. Pietro Savona -
consiste anche nella possibilitĂ  offerta ai cittadini di potere seguire l'evoluzione dei lavori e presto verranno avviati nuovi canali di comunicazione fra cui il sito www.socialhousingamabilina.it dove
sarĂ  possibile conoscere maggiori dettagli relativi al progetto e seguire l'avanzamento del cantiere".
Soddisfazione giunge anche dall'Assessore regionale per le Infrastrutture on. Marco Falcone:
"Questo come altri analoghi interventi alcuni in corso di esecuzione e altri prossimi alla definizione
dell'aggiudicazione rientrano tra gli obiettivi del programma del Governo Musumeci - aggiunge
l'assessore per le Infrastrutture - il risanamento del patrimonio edilizio pubblico in Sicilia è misura
strategica, che stiamo perseguendo attraverso l'inversione di tendenza  nel governo degli Istituti
autonomi case popolari. Abbiamo aperto una stagione di politiche abitative virtuose - conclude
Falcone - che incidono nel tessuto urbano di tutto le province isolane, dando una casa moderna e
dignitosa a chi ne ha bisogno".
La consegna del cantiere in contrada Amabilina è prevista che avvenga entro i prossimi 45 giorni,
ma molto probabilmente intendimento dell'ente è di procedere alla consegna ancora molto tempo
prima del termine fissato. La definizione e la conclusione dei lavori poi dovrĂ  avvenire entro un
anno e mezzo dalla materiale consegna del cantiere

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie